TOKYO (awp/ats/ans) - Borse asiatiche in ordine sparso con i listini cinesi contrastati (Shanghai - -0,03% e Shenzhen + 0,22%), Hong Kong in calo dello 0,58% a seduta ancora aperta e Tokyo in rialzo in chiusura (+0,24%) dopo che la Bank of Japan (BoJ) ha rinviato alla prossima riunione di luglio il programma di acquisto di obbligazioni: l'effetto è stato di indebolire lo yen rispetto al dollaro.

La moneta verde si rafforza tuttavia su un po' tutto le valute e riprendono vigore i rendimenti dei treasuries all'indomani di una flessione dopo l'indice dei prezzi alla produzione migliore delle previsioni. In giornata è atteso il dato sulla fiducia dei consumatori del Michigan.

Sono intanto in leggero rialzo i futures europei, oltre a quelli americani. Le borse del Vecchio Continente si avviano comunque a chiudere la peggior settimana da ottobre a seguito dell'annuncio del presidente francese Emmanuel Macron di convocare le elezioni dopo la caduta del suo partito nel voto per il Parlamento europeo.

Per quanto riguarda gli altri indici dell'area asiatica Sydney ha perso lo 0,33% e Seul ha guadagnato lo 0,27% .