Alcune delle posizioni rialziste includono opzioni call sull'ETF Xtrackers Harvest CSI 300 China A-Shares con un prezzo d'esercizio di 27 dollari - circa il 6% in più rispetto alla quotazione attuale del fondo - con scadenza venerdì.

Anche l'ETF iShares Trust-China Large-Cap presenta molteplici linee di call at-money e al rialzo con un notevole interesse aperto, tra cui quasi 100.000 contratti allo strike di 29,85. L'ETF era scambiato a 27,28 dollari mercoledì.

Anche altri grandi ETF incentrati sulla Cina, tra cui iShares MSCI China ETF e KraneShares CSI China Internet ETF, hanno mostrato un'attività di opzioni positiva, secondo i dati di Trade Alert.

"Sembra certamente che ci sia un posizionamento generalmente rialzista in vista dell'incontro", ha detto Steve Sosnick, chief strategist di Interactive Brokers, notando che le posizioni sono state accumulate per diversi giorni. "L'interesse aperto nelle opzioni con scadenza venerdì è fortemente orientato al rialzo".

Sebbene una parte del posizionamento al rialzo possa essere legata al rally del mercato azionario più ampio - compresa l'impennata di martedì che ha visto l'S&P 500 salire dell'1,9% sulle scommesse che la Federal Reserve ha finito di aumentare i tassi di interesse - gli investitori probabilmente stanno anche speculando su un risultato positivo dell'incontro tra Biden e Xi, ha detto Sosnick.

"Il posizionamento rialzista in ASHR e FXI è quasi certamente il risultato dell'entusiasmo pre-riunione, dal momento che è altamente orientato verso le richieste di rialzo a breve termine e il posizionamento si è verificato prima del rialzo di ieri", ha detto Sosnick.

Biden e Xi sono arrivati a San Francisco martedì, dove avrebbero dovuto tenere il loro incontro a margine del vertice della Cooperazione Economica Asia-Pacifico (APEC). L'incontro è previsto per le 14.00 ET (1900 GMT).

Il nascente entusiasmo degli investitori per le azioni cinesi è in contrasto con l'andamento di questi ETF quest'anno. I maggiori ETF legati alla Cina sono in calo tra il 3% e il 9% per l'anno in corso. Mentre l'S&P 500 è in rialzo di quasi il 18%. I gestori di fondi nel sondaggio di novembre di BofA Global Research hanno indicato lo shorting di azioni cinesi come il secondo trade "più affollato" del mercato. Daniel Kirsch, responsabile delle opzioni presso Piper Sandler, ha affermato che i recenti flussi di opzioni rialziste su KWEB potrebbero essere dovuti a una combinazione di entusiasmo in vista dell'incontro Biden-Xi e ai risultati delle società di e-commerce cinesi JD.com e Alibaba. Mercoledì, JD.com ha riportato un'impennata degli utili del terzo trimestre, mentre i risultati di Alibaba sono attesi dopo la chiusura delle contrattazioni. "Le persone sono alla ricerca di aree che potrebbero recuperare (rispetto al rally dei mercati più ampi)", ha detto Kirsch.