(Per un blog in diretta di Reuters sui mercati azionari di Stati Uniti, Regno Unito ed Europa, cliccare o digitare LIVE/ in una finestra di notizie).

* Il Nasdaq ha chiuso sopra i 17.000 per la prima volta martedi.

* Le compagnie aeree scendono dopo che American Airlines ha tagliato le previsioni di profitto

* Abercrombie & Fitch in rialzo dopo aver aumentato le previsioni di crescita delle vendite annuali

* Futures in calo: Dow 0,58%, S&P 0,61%, Nasdaq 0,67%

29 maggio (Reuters) - Wall Street era in procinto di aprire in ribasso mercoledi, mentre le preoccupazioni sulla tempistica e sull'entita dei tagli ai tassi d'interesse della Federal Reserve hanno spinto i rendimenti del Tesoro verso l'alto e hanno messo sotto pressione i titoli delle megacap.

Microsoft, Alphabet e Meta sono scesi tra lo 0,7% e lo 0,8% nelle contrattazioni pre-mercato, mentre i rendimenti obbligazionari statunitensi sono saliti quasi ai massimi di quattro settimane.

Le aspettative contrastanti sull'entita e la tempistica dei tassi di interesse hanno tenuto il mercato in tensione dall'inizio dell'anno.

L'aumento dei rendimenti obbligazionari riflette tipicamente le aspettative di un aumento dei tassi d'interesse, che si traduce in un finanziamento piu costoso e in margini di profitto piu ridotti per le aziende.

I trader hanno iniziato l'anno aspettandosi dei tagli entro marzo, ma l'inflazione costante e i commenti da falco dei banchieri centrali hanno smorzato le aspettative di un taglio di 25 punti base solo per novembre o dicembre, secondo lo strumento FedWatch del CME.

"La Fed si trova in un enigma, con numeri di crescita forti e tuttavia l'inflazione non sembra rispondere a nulla. Anche i prezzi del petrolio stanno aumentando e questo sta facendo un po' di pressione sul mercato", ha dichiarato Robert Pavlik, senior portfolio manager di Dakota Wealth Management.

"La gente si chiede: 'Qual e il motivo per cui dovrei acquistare in questo momento?

L'indice di volatilita CBOE, un indicatore della paura di Wall Street, ha raggiunto i livelli piu alti dal 3 maggio.

Si prevede che il Beige Book della banca centrale, previsto per le 14.00 ET di mercoledi, faccia luce sullo stato dell'economia statunitense. I mercati seguiranno con attenzione anche i commenti dei responsabili delle politiche di voto di quest'anno, tra cui il Presidente di New York John Williams e Raphael Bostic.

Ma l'attenzione principale questa settimana e rivolta alla pubblicazione di venerdi dei dati sulla spesa per consumi personali di aprile - l'indicatore di inflazione preferito dalla Fed.

Alle 8.26 ET, gli e-minis del Dow erano in calo di 225 punti, pari allo 0,58%, gli e-minis dello S&P 500 erano in calo di 32,5 punti, pari allo 0,61%, e gli e-minis del Nasdaq 100 erano in calo di 126,5 punti, pari allo 0,67%.

I futures che seguono il Nasdaq hanno guidato i ribassi, dopo che l'indice tech-heavy ha chiuso per la prima volta martedi sopra i 17.000 punti, grazie ai guadagni di Nvidia e di altri titoli di chip.

Tuttavia, l'indice di riferimento S&P 500 ha chiuso in piano e il Dow ha chiuso in ribasso, poiche i dati inaspettatamente forti sulla fiducia dei consumatori hanno lasciato i partecipanti al mercato in dubbio sulla possibilita di un imminente inizio del ciclo di allentamento della politica monetaria della Fed.

Marathon Oil e avanzata del 9,1% dopo che ConocoPhillips ha dichiarato che acquistera la societa con sede a Houston in un accordo interamente per azioni per una cifra di poco superiore ai 15 miliardi di dollari di valore di mercato.

American Airlines ha tagliato le sue previsioni di profitto per il secondo trimestre a causa della debolezza dei prezzi, facendo scendere le sue azioni dell'8,8%. Anche i vettori colleghi come Southwest e Delta sono scesi di oltre il 2,4% ciascuno.

DICK'S Sporting Goods ha fatto un balzo dell'8,2% dopo aver alzato le previsioni di vendite e utili annuali, mentre Abercrombie & Fitch ha alzato le previsioni di crescita delle vendite annuali, facendo salire le azioni del retailer dell'1,4%.

Gli utili societari ampiamente solidi hanno contribuito a compensare le preoccupazioni sui tassi. Delle 480 societa dell'S&P 500 che hanno riportato gli utili venerdi, il 77,9% ha superato le stime degli analisti rispetto ad una media a lungo termine del 66,7%, secondo i dati LSEG. (Relazioni di Johann M Cherian e Lisa Pauline Mattackal a Bengaluru; Redazione di Shinjini Ganguli)