Le autorità di regolamentazione statunitensi hanno ordinato lunedì a Venture Global LNG, sviluppatore di gas naturale liquefatto, di fornire ai suoi clienti documenti sui problemi meccanici e sull'avvio di un impianto in Louisiana.

L'impianto Calcasieu Pass di Venture Global LNG è stato al centro di una lunga disputa che ha coinvolto aziende energetiche come BP, Shell e altre per l'accesso al GNL dall'impianto.

La Federal Energy Regulatory Commission ha dichiarato nel suo ordine che nominerà un giudice amministrativo per stabilire i dettagli della distribuzione dei documenti di messa in servizio. La FERC vuole che Venture Global e i clienti negozino i termini dell'ordine di protezione.

L'impianto Calcasieu Pass dell'azienda con sede ad Arlington, in Virginia, produce e spedisce LNG da oltre due anni, ma non ha fornito ai clienti contrattuali le forniture, affermando che l'impianto non è ancora pienamente operativo.

BP e Shell a gennaio

hanno chiesto alla FERC di obbligare

Venture Global LNG a rilasciare documenti per determinare il motivo dello stallo delle operazioni commerciali, definendo il ritardo "senza precedenti e inspiegabile".

Un portavoce di Venture Global non è stato immediatamente disponibile a commentare. L'azienda è uno dei maggiori produttori di gas naturale liquefatto degli Stati Uniti, con 70 milioni di tonnellate di gas super refrigerato in funzione, in costruzione o in fase di sviluppo.

BP, Shell, Edison, Repsol, Galp Energia e altri che hanno firmato contratti a lungo termine per ottenere l'LNG hanno affermato che la lunga messa in servizio li ha privati di miliardi di dollari di affari.

Venture Global si era opposta alle richieste delle società energetiche, affermando che non avrebbe fornito i documenti se non le fosse stato ordinato.

Ma la FERC ha respinto la mossa, affermando che l'azienda non è riuscita a dimostrare perché i documenti altamente confidenziali richiesti dai Clienti non possano essere adeguatamente protetti da un accordo di protezione che regoli i documenti.

L'esigenza dei clienti di ottenere le informazioni non è controbilanciata dalla necessità di Venture Global LNG di proteggerle, soprattutto nell'ambito di un accordo di protezione, ha detto la FERC. Ha ordinato a Venture Global di fornire una copia dei documenti richiesti ai clienti entro cinque giorni dalla ricezione di un ordine di protezione eseguito.

La FERC ha riscontrato che gli interessi dichiarati dai clienti riguardano le informazioni privilegiate, che includono i problemi di affidabilità dei generatori di vapore a recupero di calore che hanno reso necessaria la richiesta di proroga e che presumibilmente hanno impedito a Venture Global di fornire il servizio ai suoi clienti. (Servizio di Curtis Williams a Houston)