Le azioni indiane sono salite ai massimi storici lunedì, dopo che gli exit poll del fine settimana hanno previsto un terzo mandato per il governo del Primo Ministro Narendra Modi nelle elezioni generali appena concluse.

Il NSE Nifty 50 era in rialzo del 2,65% a 23.129,35 punti, mentre lo S&P BSE Sensex ha guadagnato il 2,62% a 75.903,97 punti, alle 9.33 del mattino.

Entrambi gli indici hanno aperto con un rialzo di oltre il 3,5%, toccando livelli record e registrando i migliori guadagni intraday dal 1° febbraio 2021.

Tutti i 13 settori principali sono avanzati. I finanziari sono saliti del 3%, mentre le banche del settore pubblico sono salite del 4,4%. Anche l'energia e il petrolio e il gas hanno guadagnato circa il 4% ciascuno.

I settori più ampi e focalizzati sul mercato interno, le piccole e medie imprese, hanno guadagnato circa il 3% ciascuno.

Gli exit poll pubblicati sabato hanno previsto che l'Alleanza Nazionale Democratica guidata dal Bharatiya Janata Party otterrà probabilmente una maggioranza di due terzi nella Camera bassa composta da 543 membri.

"I mercati, al momento, stanno valutando una continuazione delle politiche e dell'approccio di questo governo alla gestione economica", ha detto Rajesh Bhatia, chief investment officer di ITI Mutual Fund.

"Ci aspettiamo che il Governo continui con l'attuale approccio politico di grandi spese in conto capitale, concentrandosi sugli incentivi legati alla produzione, per spingere ulteriormente il ciclo di crescita", ha aggiunto.

Gli exit poll in India hanno un passato discontinuo, ma comunque daranno un impulso al sentimento del mercato, secondo gli analisti.

Anche i dati di venerdì, che hanno mostrato che l'economia è cresciuta più del previsto del 7,8% nel trimestre gennaio-marzo, hanno aiutato il sentimento, ha detto Narendra Solanki, responsabile della ricerca fondamentale dei servizi di investimento presso Anand Rathi Shares and Stock Brokers.

Quarantanove dei titoli del Nifty 50 sono saliti, con Adani Ports e Adani Enterprises che hanno fatto un balzo dell'8,5% e del 6,7%, rispettivamente. Sono stati tra i primi tre guadagni dell'Indice.

"La storia del capex e il tema manifatturiero dell'India dovrebbero continuare", hanno detto gli analisti di Bernstein, aggiungendo che un maggiore margine di vittoria per l'Alleanza Nazionale Democratica al governo potrebbe aumentare l'ampiezza del rally del mercato.