ZURIGO (awp/ats) - La borsa svizzera chiude in ribasso una seduta trascorsa tutta in territorio negativo: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 11'793,73 punti, in flessione dello 0,51%.

Secondo gli operatori il mercato in questo periodo sta operando in modalità di consolidamento, cercando di archiviare al meglio un mese di maggio che comunque è risultato assai positivo. Con l'aumentare dell'incertezza sono partiti qua e là realizzi di guadagno.

Gli investitori si interrogano in particolare sul futuro percorso dei tassi d'interesse. In Germania l'inflazione è tornata a salire in maggio per il secondo mese consecutivo, cosa che rischia di ostacolare il movimento di abbassamento del costo del denaro da parte della Banca centrale europea (Bce) dopo il taglio di 25 punti base, ormai dato per scontato, atteso in giugno. Allo stesso tempo i trader stanno rivedendo al ribasso i pronostici riguardo ai primi tagli che saranno effettuati dalla Federal Reserve: è ormai opinione generale che l'istituto proporrà il primo intervento al più presto alla fine dell'anno.

Sul fronte interno Swiss Re (+1,39% a 113,35 franchi) è stata favorita da una raccomandazione di HSBC e si è mostrata più tonica degli altri due principali titoli assicurativi, Swiss Life (-1,27% a 623,00 franchi) e Zurich (+0,49% e 471,00 franchi). Nello stesso comparto finanziario non ha brillato UBS (-1,41% a 27,91 franchi).

Tutti con il segno meno hanno chiuso i valori particolarmente sensibili alla congiuntura quali ABB (-0,46% a 49,37 franchi), Geberit (-1,14% a 554,20 franchi), Holcim (-0,98% a 79,00 franchi), Kühne+Nagel (-0,56% a 249,80 franchi) e Sika (-0,40% a 275,00 franchi).

Roche (+0,35% a 229,60 franchi) ha beneficiato dell'accelerazione dell'esame della FDA, l'autorità americana di controllo dei medicamenti, del suo anti-tumorale Inavolisib in relazione al trattamento del cancro al seno. La società renana si è così chiaramente mostrata più ispirata di Novartis (-0,66% a 90,51 franchi) e del terzo peso massimo difensivo, Nestlé (-0,50% a 91,18 franchi).

Nel mercato allargato va segnalata la quotazione a partire da oggi delle nuove azioni di Swiss Steel (-3,90% a 14,80 franchi), che sono state raggruppate con un rapporto di 200 a 1.