Gli avvocati dell'uomo d'affari Prateek Gupta, accusato di frode dal commerciante di materie prime Trafigura, hanno detto martedì ad un tribunale di Londra che ha esaurito i fondi per pagare le spese legali e vuole negoziare un accordo.

Trafigura, con sede a Ginevra, ha intentato una causa contro Gupta nel febbraio dello scorso anno, sostenendo che sette società controllate da Trafigura hanno compiuto una frode sistematica su quelli che dovevano essere carichi di nichel.

L'anno scorso Trafigura ha registrato una svalutazione di 590 milioni di dollari a causa della presunta frode.

"Hanno difficoltà... a finanziare il resto del contenzioso", ha dichiarato l'avvocato Barnaby Lowe al Tribunale Commerciale di Londra, a proposito del suo cliente Gupta e delle sue società.

Un rappresentante di Gupta ha affermato in una dichiarazione che c'è stato un problema a breve termine con il flusso di cassa, ma gli imputati avevano "attività illiquide significative".

"Il ritardo nella realizzazione di questi beni è deplorevole ma... una volta realizzati, questi beni finanzieranno senza difficoltà una difesa completa e vigorosa a questi procedimenti".

Il giudice Simon Picken ha respinto la richiesta di Gupta di sospendere immediatamente il procedimento giudiziario per otto o 12 settimane, che secondo Lowe era necessario per trovare nuove fonti di finanziamento e consentire le trattative per un accordo.

Picken ha detto che era importante non interrompere l'attuale processo di divulgazione in vista di un processo che si terrà probabilmente l'anno prossimo e ha ordinato una sospensione del procedimento dal 1° ottobre al 29 novembre.

Un documento del tribunale depositato da Trafigura afferma che gli avvocati di Gupta non sono stati pagati dall'agosto 2023.

Lowe ha detto che Gupta sperava di trovare ulteriori fondi da crediti di terzi per un valore di 191 milioni di dollari e da una richiesta di risarcimento fatta in Australia per un valore di 240 milioni di dollari.

Gupta non ha rispettato la scadenza del 24 febbraio per effettuare un pagamento intermedio di 330.000 sterline a Trafigura per i costi, dopo che lo scorso dicembre un giudice ha negato la richiesta di Gupta di revocare il congelamento globale di 625 milioni di dollari di beni personali e aziendali, in vigore dal febbraio 2023.

Trafigura ha dichiarato martedì di non opporsi ai negoziati in linea di principio, ma di essere scettica sulle motivazioni alla base della richiesta di sospensione.

"Trafigura dubita della... sincerità di impegnarsi in un tale processo di risoluzione negoziata delle controversie e deduce che si tratta dell'ennesima tattica dilatoria", ha dichiarato in un documento del tribunale.

"C'è una lunga storia di offerte di accordo... e non ne è venuto fuori nulla", ha detto alla corte David Peters, un avvocato che rappresenta Trafigura.

Centinaia di pagine di nuovi documenti sono stati rilasciati in relazione all'udienza di dicembre, tra cui messaggi WhatsApp ed e-mail che Gupta, nella sua difesa, ha detto che dimostrano che il personale di Trafigura ha ideato la frode. Trafigura e il suo staff hanno negato le accuse. (Servizio di Eric Onstad; redazione di Jason Neely e Tomasz Janowski)