(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 12 giu - Si prospetta in rialzo l'avvio della giornata sulle Borse europee, dopo i cali della vigilia e i rialzi dei rendimenti in tutta Europa, sulla scia dell'incertezza post elezioni che ha alimentato i timori sul debito. I contratti sull'Eurostoxx 50 sono in rialzo dello 0,5% mentre quelli sul Ftse Mib avanzano dello 0,35%, dopo che ieri l'indice è tornato a trattare sotto quota 34mila punti, con le banche e le utility sotto pressione. In calo l'Asia (con dati in chiaroscuro sui prezzi in Cina e nuove tensioni sul commercio con gli Usa), all'indomani dei nuovi record a Wall Street in particolare per il Nasdaq, spinto da Apple. Nella seduta di oggi l'attenzione si sposta sugli Stati Uniti, con l'atteso dato sull'inflazione in calendario, prevista stabile al 3,4% e soprattutto sulla riunione della Fed che si conclude stasera. Se il mercato da' per scontato che i tassi restino fermi, gli investitori seguiranno con attenzione eventuali modifiche al 'dot-plot' dopo gli ultimi dati e i commenti del presidente Jerome Powell, alla luce degli ultimi numeri discordanti sul mercato del lavoro, che hanno catalizzato l'attenzione del mercato. Sull'azionario milanese, attenzione a Saipem dopo il collocamento del 10% da parte di Eni a 1,97 euro (ieri ha chiuso a 2,06 euro) e a Italmobiliare che ha chiuso il collocamento dell'1,3% a 27,50 euro (29,25 euro). Sul valutario, euro/dollaro fermo a 1,074 mentre sul fronte energetico rialza la testa il greggio con il Brent a 82,4 (+0,6%) e il Wti a 78,52 (+0,8%).

Chi

(RADIOCOR) 12-06-24 08:31:41 (0179) 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

June 12, 2024 02:31 ET (06:31 GMT)