Il giacimento petrolifero di Buzzard, nel Mare del Nord, sta subendo un'interruzione temporanea della produzione, ha dichiarato martedì un portavoce dell'operatore CNOOC, aggiungendo che non ci sono informazioni sulla data di inizio dell'interruzione e sulla sua durata.

Buzzard è collegato al flusso di greggio Forties, uno dei tipi di greggio del Mare del Nord che sostengono il benchmark Brent, il che significa che le interruzioni inaspettate del Forties possono influenzare i prezzi globali del petrolio.

Il greggio Brent è stato scambiato in rialzo martedì, salendo sopra gli 83 dollari al barile.

Il flusso di greggio Forties dovrebbe caricare sette carichi da 700.000 barili ciascuno nel mese di giugno. Due di questi saranno ritardati a causa dell'interruzione del flusso, hanno detto due fonti commerciali, con un aumento dell'offerta nel mercato fisico.

Un carico Forties di giugno appartenente a Equinor e un altro di proprietà di Shell sono in ritardo, hanno detto le fonti commerciali. Shell ha rifiutato di commentare, mentre Equinor non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

L'interruzione non è legata ad un periodo di manutenzione di 14 giorni previsto a Buzzard in agosto, ha detto CNOOC.