Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietÓIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

Le azioni asiatiche salgono ai massimi di 7 mesi, l'inflazione calda fa salire il dollaro australiano

25-01-2023 | 03:52
Passersby walk past electric monitors displaying the exchange rates in Tokyo

Le azioni asiatiche hanno prolungato la loro corsa vincente, raggiungendo i livelli pi¨ alti degli ultimi sette mesi mercoledý, con i titoli della Corea del Sud in testa, mentre il dollaro australiano ha toccato i massimi plurimensili grazie all'aumento dell'inflazione che ha reso pi¨ probabile un aumento dei tassi di interesse.

L'indice più ampio dell'MSCI delle azioni dell'Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è salito dello 0,4% ai massimi di sette mesi, con le azioni sudcoreane che hanno guadagnato l'1,3% alla ripresa delle contrattazioni dopo le festività del Capodanno lunare.

L'indice MSCI è salito del 9% quest'anno, dopo un crollo di quasi il 20% nel 2022. Il volume delle contrattazioni è stato ridotto in quanto i mercati cinesi e di Taiwan erano chiusi per festività.

Il Nikkei ha guadagnato lo 0,1% e Singapore ha fatto un balzo dell'1,7%.

A livello globale, le azioni hanno registrato forti guadagni quest'anno dopo un torrido 2022, sulla base delle aspettative che l'inflazione sia vicina al picco e che l'aumento dei tassi d'interesse negli Stati Uniti si assottigli. Lo smantellamento dei controlli COVID in Cina e la riapertura delle sue frontiere hanno ulteriormente rafforzato il sentimento degli investitori.

"Sembra che i mercati siano sempre più sedotti da risultati "Goldilocks", con rischi di inasprimento domati e rischi di recessione attenuati", hanno dichiarato gli analisti di Mizuho in una nota.

Gli indici azionari statunitensi hanno chiuso martedì in modo misto, dopo che le aziende hanno avvertito di un anno difficile in futuro, nonostante alcuni risultati positivi, mentre i dati hanno mostrato che l'attività commerciale statunitense si è contratta per un preoccupante settimo mese consecutivo a gennaio.

Microsoft Corp è salita negli scambi after-hours grazie ai suoi risultati migliori del previsto, che hanno mostrato una certa forza a fronte di un'economia debole.

L'indice mondiale MSCI per tutti i Paesi ha raggiunto un nuovo massimo di chiusura di cinque mesi martedì.

I dati economici più forti del previsto in Europa hanno attenuato le preoccupazioni del mercato per una forte recessione nella zona euro, grazie al calo dei prezzi dell'energia, anche se i tassi di interesse sono ancora visti in aumento.

L'euro si è mantenuto vicino al picco di nove mesi rispetto al dollaro, in quanto gli scambi sono stati incoraggiati da una prospettiva di crescita più rosea per la zona euro, a fronte dei segnali di una recessione incombente negli Stati Uniti.

I mercati azionari australiani sono scivolati dello 0,2% mercoledì, dopo che un'impennata scioccante dell'inflazione, che ha raggiunto un massimo di 33 anni nello scorso trimestre, ha rafforzato l'ipotesi che la Reserve Bank of Australia continui ad aumentare i tassi di interesse.

Gli investitori hanno ridotto drasticamente le probabilità che la Reserve Bank of Australia (RBA) aumenti il suo tasso di liquidità di un quarto di punto al 3,35% quando si riunirà il 7 febbraio. Gli analisti avevano pensato che ci fosse qualche possibilità che la RBA potesse addirittura mettere in pausa la sua campagna di inasprimento, ma il ritmo dell'inflazione ha messo in dubbio questa possibilità.

Il Kiwi, tuttavia, è scivolato di quasi lo 0,4% a $0,648 dopo che l'inflazione annuale della Nuova Zelanda del 7,2% nel quarto trimestre è risultata inferiore alle previsioni della banca centrale del 7,5%.

I prezzi del greggio statunitense sono rimasti stabili a 80 dollari al barile, dopo essere scesi nella sessione precedente, in quanto i dati preliminari hanno indicato un aumento delle scorte di petrolio negli Stati Uniti superiore al previsto.

I prezzi dell'oro si sono mantenuti stabili a 1.938 dollari l'oncia, oscillando vicino al picco di nove mesi toccato nella sessione precedente.


ę MarketScreener con Reuters 2023
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / CANADIAN DOLLAR (AUD/CAD) 0.05%0.93247 Prezzo in differita.0.39%
AUSTRALIAN DOLLAR / EURO (AUD/EUR) 0.00%0.64652 Prezzo in differita.0.86%
AUSTRALIAN DOLLAR / JAPANESE YEN (AUD/JPY) 0.24%91.322 Prezzo in differita.2.23%
AUSTRALIAN DOLLAR / NEW ZEALAND DOLLAR (AUD/NZD) 0.02%1.09759 Prezzo in differita.1.81%
AUSTRALIAN DOLLAR / SWISS FRANC (AUD/CHF) 0.03%0.63851 Prezzo in differita.1.59%
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) -0.03%0.6934 Prezzo in differita.1.10%
BRENT OIL -0.08%84.99 Prezzo in differita.-5.34%
BRITISH POUND / AUSTRALIAN DOLLAR (GBP/AUD) -0.03%1.74052 Prezzo in differita.-1.68%
BRITISH POUND / EURO (GBP/EUR) -0.05%1.1257 Prezzo in differita.-0.82%
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) -0.05%1.20685 Prezzo in differita.-0.58%
CANADIAN DOLLAR / AUSTRALIAN DOLLAR (CAD/AUD) -0.06%1.072869 Prezzo in differita.-0.38%
CANADIAN DOLLAR / EURO (CAD/EUR) -0.07%0.693746 Prezzo in differita.0.53%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) -0.06%0.74342 Prezzo in differita.0.73%
EURO / AUSTRALIAN DOLLAR (EUR/AUD) 0.01%1.54595 Prezzo in differita.-0.80%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) 0.00%1.07196 Prezzo in differita.0.25%
GOLD -0.08%1874.44 Prezzo in differita.2.45%
INDIAN RUPEE / AUSTRALIAN DOLLAR (INR/AUD) -0.04%0.01747 Prezzo in differita.-1.07%
INDIAN RUPEE / EURO (INR/EUR) -0.04%0.011292 Prezzo in differita.-0.26%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) 0.22%0.012105 Prezzo in differita.-0.04%
MICROSOFT CORPORATION -0.31%266.73 Prezzo in differita.11.22%
MSCI SINGAPORE (GDTR) 0.36%5941.38 Prezzo in tempo reale.6.11%
MSCI TAIWAN (STRD) 1.83%580.486 Prezzo in tempo reale.13.62%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) -0.03%0.63166 Prezzo in differita.-0.65%
NIKKEI 225 -0.29%27606.46 Prezzo in tempo reale.6.10%
S&P GSCI CRUDE OIL INDEX 0.18%431.2396 Prezzo in tempo reale.-7.14%
US DOLLAR / AUSTRALIAN DOLLAR (USD/AUD) 0.02%1.44321 Prezzo in differita.-1.07%
US DOLLAR / EURO (USD/EUR) 0.01%0.932871 Prezzo in differita.-0.25%
WTI -0.16%78.587 Prezzo in differita.-7.49%
Ultime notizie "Economia"
02:40Le quattro banche più grandi dell'Australia si lasciano completamente trasportare dal rialzo dei tassi della banca centrale
MR
01:49JPMorgan licenzia centinaia di dipendenti del settore ipotecario - fonte
MR
01:46La Casa Bianca rinnova la pressione sulle ferrovie per il congedo di malattia retribuito
MR
01:40La Corea del Nord mostra un possibile ICBM a combustibile solido durante una parata notturna - analisti
MR
01:34L'Australia ordina una revisione delle telecamere di fabbricazione cinese negli uffici della difesa
MR
01:30L'utile semestrale di Singapore Exchange è stato sollevato da un'intensa attività di trading in tutti gli asset
MR
01:26Gli episodi di antisemitismo nel Regno Unito sono in calo rispetto ai massimi storici
MR
01:25Sustainalytics declassa i punteggi di governance di tre società Adani
MR
01:18Gli investitori istituzionali sostengono la causa del consiglio di amministrazione di Shell sul rischio climatico
MR
01:16Il ministro del Commercio del Regno Unito visita il Messico, puntando a nuovi accordi
MR
Ultime notizie "Economia"