Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaProfessionisti della FinanzaCalendarioSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Nestle, gruppi di tabacco, gamemaker Sony si uniscono per allontanarsi dalla Russia

10-03-2022 | 01:58
FILE PHOTO: Coca-Cola bottles are seen on sale in central St. Petersburg

Nestle, Philip Morris e il produttore di videogiochi Sony si sono uniti alla lista di multinazionali che si sono ritirate dalla Russia mercoledý, mentre la pressione dei consumatori occidentali aumenta per prendere posizione contro l'invasione dell'Ucraina.

Nestle, il gruppo di alimenti confezionati più grande del mondo, e Mondeleze International, hanno seguito le azioni dei rivali Procter & Gamble e Unilever nel fermare gli investimenti in Russia.

Ma le quattro aziende continueranno a fornire l'essenziale, con Mondelez che vuole aiutare a mantenere la "continuità" della fornitura di cibo in Russia.

Allo stesso modo, mentre il produttore di sigarette Imperial Brands ha sospeso le operazioni in Russia, il rivale Philip Morris ha detto solo che ridurrà la produzione, e il produttore di Camel British American Tobacco Plc ha detto che la sua attività in Russia continua a funzionare, anche se ha sospeso gli investimenti di capitale.

Sony, il cui studio cinematografico ha già interrotto le uscite in Russia, ha preso ulteriori provvedimenti mercoledì, dicendo che la sua unità di gioco PlayStation avrebbe interrotto le spedizioni e le operazioni in Russia. "Sony Interactive Entertainment si unisce alla comunità globale nel chiedere la pace in Ucraina", ha detto.

Molte aziende hanno difficoltà a lavorare in Russia a causa delle sanzioni e della mancanza di spedizioni, oltre alla pressione dei consumatori e degli investitori, e descrivono la fine del lavoro in Russia in termini più pratici, senza incolpare il governo russo per l'attacco all'Ucraina.

Il produttore di attrezzature pesanti Deere & Co, dicendo di essere "profondamente rattristato dalla significativa escalation degli eventi in Ucraina", ha annunciato di aver terminato le spedizioni in Russia due settimane fa, e successivamente in Bielorussia, e ha detto che avrebbe seguito le sanzioni statunitensi e internazionali. Caterpillar Inc ha detto che sospendeva gli affari perché le interruzioni della catena di fornitura e le sanzioni rendevano difficili gli affari e 3M ha seguito l'esempio dopo aver rivalutato i suoi affari in Russia.

Tuttavia, la pressione in Occidente sta aumentando.

Un dirigente di Rio Tinto all'inizio della giornata ha detto che il minatore stava lavorando per mantenere le forniture di carburante russo alla sua miniera di rame in Mongolia, ma la società ha poi annunciato che stava terminando tutti i rapporti commerciali con le aziende russe.

Le compagnie alberghiere Hilton Worldwide Holdings e Hyatt Hotels Corp hanno detto che avrebbero sospeso lo sviluppo in Russia.

Coca-Cola Co e McDonald's Corp hanno bloccato le vendite in Russia martedì in gesti simbolicamente potenti. Un alto membro del partito di governo russo ha avvertito che le aziende straniere che chiudono potrebbero finire per avere le loro operazioni nazionalizzate.

McDonald's ha detto che la chiusura temporanea dei suoi 847 negozi nel paese le costerà 50 milioni di dollari al mese.

Anche l'azienda di abbigliamento sportivo Adidas ha quantificato il costo del ridimensionamento delle sue operazioni, dicendo che subirebbe un colpo alle vendite fino a 250 milioni di euro (277 milioni di dollari).

Yum Brands Inc, genitore del gigante del pollo fritto KFC, ha detto che stava mettendo in pausa gli investimenti in Russia, un mercato che l'ha aiutata a raggiungere uno sviluppo record l'anno scorso.

Carlsberg ha detto che sta sospendendo la produzione russa della sua marca di birra omonima mentre mantiene in funzione la sua marca russa Baltika.

"Sentiamo un obbligo morale nei confronti dei nostri colleghi russi che sono parte integrante di Carlsberg e che non sono responsabili delle azioni del governo", ha detto Carlsberg, aggiungendo che stava ritirando la guida finanziaria per l'anno.

L'azienda di e-commerce Shopify Inc si è unita alla folla, dicendo che sospenderà le operazioni in Russia e non riscuoterà commissioni dai commercianti ucraini, citando milioni di rifugiati ucraini che hanno bisogno di sostegno.

'LEGGI DI GUERRA'

In risposta all'esodo, Andrei Turchak, segretario del consiglio generale del partito di governo Russia Unita, ha avvertito che Mosca potrebbe nazionalizzare le attività straniere inattive.

"Russia Unita propone di nazionalizzare gli impianti di produzione delle aziende che annunciano la loro uscita e la chiusura della produzione in Russia durante l'operazione speciale in Ucraina", ha scritto Turchak in una dichiarazione pubblicata sul sito del partito lunedì.

La dichiarazione nominava le aziende alimentari private finlandesi Fazer, Valio e Paulig come le ultime ad annunciare chiusure.

"Prenderemo dure misure di ritorsione, agendo secondo le leggi di guerra", ha detto Turchak.

SANZIONI

Mosca, che chiama la sua invasione dell'Ucraina una "operazione militare speciale", è stata colpita da vaste sanzioni occidentali che hanno soffocato il commercio, portato al crollo del rublo e isolato ulteriormente il paese.

Anche banche e miliardari sono stati presi di mira, con la Commissione Europea che sta preparando nuove sanzioni contro altri oligarchi e politici russi e tre banche bielorusse, ha riferito Reuters.

Mentre la guerra in Ucraina e le sanzioni hanno fatto lievitare i prezzi delle materie prime che la Russia esporta come il petrolio, il gas naturale e il titanio, le sanzioni hanno in gran parte impedito a Mosca di trarre vantaggio dai prezzi alti.

Martedì gli Stati Uniti hanno vietato le importazioni di petrolio russo.

L'azienda statunitense di servizi petroliferi Schlumberger, che deriva circa il 5% delle sue entrate dalla Russia, ha detto che il conflitto in corso probabilmente danneggerà i risultati di questo trimestre.

Il commerciante globale di materie prime Trafigura Group ha ottenuto dalle banche un credito rotativo di 1,2 miliardi di dollari per aiutare a far fronte all'impennata dei prezzi dell'energia e delle materie prime.

La norvegese Yara, uno dei principali produttori di fertilizzanti, ha detto mercoledì che avrebbe ridotto la produzione di ammoniaca e urea in Italia e Francia a causa dell'aumento dei prezzi del gas.

(1 dollaro = 0,9037 euro)

(Servizio degli uffici Reuters, Jacob Gronholt-Pedersen, Rithika Krishna, Aishwarya Nair e Mrinalika Roy a Bengaluru, Dawn Chmielewski a Los Angeles, Bianca Flowers a Chicago, Denny Thomas a Toronto e Ernest Scheyder a Houston; scrittura di Sayantani Ghosh, Paul Sandle e Peter Henderson; montaggio di Jason Neely, Jane Merriman, Matthew Lewis e Lincoln Feast).


ę MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BRITISH AMERICAN TOBACCO PLC -1.32%3226.5 Prezzo in differita.18.04%
CAMEL GROUP CO., LTD. -1.63%8.43 Prezzo di chiusura.-45.01%
CATERPILLAR INC. -1.10%164.08 Prezzo in differita.-19.75%
HYATT HOTELS CORPORATION -0.47%80.96 Prezzo in differita.-15.18%
LONDON BRENT OIL -3.84%85.29 Prezzo in differita.14.15%
MCDONALD'S CORPORATION -1.56%230.74 Prezzo in differita.-13.93%
RIO TINTO PLC 0.04%4896 Prezzo in differita.0.08%
UNILEVER PLC -2.73%3969 Prezzo in differita.0.60%
US DOLLAR / RUSSIAN ROUBLE (USD/RUB) -0.21%59.075 Prezzo in differita.-22.70%
Ultime notizie "Economia & Forex"
04:05La Corea del Sud e gli Stati Uniti sono d'accordo nell'implementare misure di liquidità, se necessario.
MR
04:00Stati uniti e corea del sud concordano sulle misure per implementare le agevolazioni di liquidità...
MR
03:35Il CEO di Tesla, Elon Musk, mostra un robot umanoide durante l'evento
MR
02:20Le esportazioni di settembre della Corea del Sud crescono al ritmo più lento in quasi due anni
MR
02:00La corea del sud ha dichiarato che le esportazioni di semiconduttori nel settembre scorso sono...
MR
02:00La corea del sud afferma che le importazioni di settembre sono aumentate del 18,6% rispetto all'anno precedente (sondaggio reuters +16...
MR
02:00La corea del sud ha dichiarato che le esportazioni di settembre verso la cina sono diminuite del 6,5%...
MR
02:00La corea del sud dichiara che la bilancia commerciale del settembre è stata provvisoriamente di 3,7 miliardi di dollari contro i 9 miliardi di dollari....
MR
02:00La corea del sud dice che le esportazioni di settembre sono aumentate del +2,8% rispetto all'anno precedente (sondaggio reuters 2,9...
MR
00:18Il giudice statunitense respinge la causa da 10 miliardi di dollari intentata dal Messico contro i produttori di armi.
MR
Ultime notizie "Economia & Forex"