Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Greggio in rialzo aspettando decisione Opec+ su tagli produzione

01-07-2021 | 12:03
Pompa petrolifera a Midland

di Bozorgmehr Sharafedin

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in rialzo, sostenuti da un calo delle scorte di greggio negli Stati Uniti e dalle prospettive di un rafforzamento della domanda, mentre gli investitori attendono di sapere se l'Opec+ vorrà mantenere o ridurre gli attuali tagli alle forniture nel secondo semestre.

Alle 10,40 i futures sul Brent guadagnano 95 centesimi, o l' 1,2%, a 75,58 dollari al barile, mentre i futures sul greggio Usa avanzano di 95 centesimi, o lo 0,9% a 74,42 dollari al barile.

I futures sul greggio Usa sono saliti di oltre il 10% a giugno, mentre il Brent ha guadagnato oltre l'8%, segnando in entrambi i casi i massimi dall'ottobre 2018.

Gli analisti si aspettano che la domanda di petrolio acceleri nel secondo semestre grazie a un maggior numero di persone vaccinate contro il Covid-19 e all'allentamento delle restrizioni sui viaggi.

L'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e i loro alleati (Opec+), tra cui la Russia, si riuniranno oggi per decidere se ridurre ulteriormente i tagli all'output per il prossimo mese e potrebbero inoltre valutare di estendere il patto generale relativo alle forniture oltre aprile 2022, secondo quanto riferito a Reuters da fonti vicine alla situazione.

L'Opec+ ha segnalato ieri "significative incertezze" e la possibilità di un eccesso di offerta il prossimo anno.

La diffusione della variante Delta del coronavirus alimenta i timori di un rallentamento nella ripresa della domanda. I nuovi lockdown e l'incremento dei costi hanno indebolito lo slancio dell'attività manifatturiera in Asia a giugno.

La scorsa settimana le riserve di petrolio greggio negli Stati Uniti sono scese per la sesta settimana consecutiva in risposta al balzo della domanda, come hanno mostrato i dati diffusi dall'Energy Information Administration (Eia).

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)


ę Reuters 2021
Ultime notizie "Economia & Forex"
22:09Le vendite di case esistenti negli Stati Uniti cadono in agosto; l'inventario diminuisce
MR
21:04Evergrande a fare il pagamento della cedola di bond, allentando il nervosismo del mercato
MR
20:32Gli investitori guardano i margini di profitto record delle aziende statunitensi mentre i costi aumentano ulteriormente
MR
20:21Cheniere La. L'unità di esportazione Sabine 6 LNG si avvicina all'entrata in servizio
MR
20:01FED: lascia tasso di sconto inv. a 0,25%
DJ
20:01FED: Fomc ha votato 11-0 per azione su tassi
DJ
20:01FED: mantiene range Fed Funds stabile a 0,00%-0,25%
DJ
19:48Robinhood inizia a testare i portafogli di criptovalute
MR
19:33Nota di chiusura
DJ
19:33TRASPORTI: a.d. Nhoa, manca senso urgenza verso mobilita' elettrica
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"