Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Le aziende statunitensi mantengono i prezzi alti mentre persistono i mal di testa della catena di approvvigionamento

27-10-2021 | 19:32

I più grandi produttori statunitensi, tra cui General Motors, General Electric, 3M e Boeing, devono affrontare mal di testa logistici e costi più elevati a causa di colli di bottiglia globali che probabilmente persisteranno fino al prossimo anno, ma hanno concordato che il colpo ai profitti può essere mitigato facendo pagare prezzi più alti per le loro merci.

Le aziende di tutto il mondo hanno suonato l'allarme sui problemi di approvvigionamento mesi fa, che hanno spinto i prezzi più alti sulle materie prime, dai prodotti chimici all'acciaio.

Nei rapporti sui guadagni di questa settimana, gli investitori hanno dato un'occhiata più da vicino a come le aziende stanno gestendo.

"Inizia con un prezzo davvero forte", ha detto l'amministratore delegato di GM Mary Barra in una telefonata con i giornalisti. "Siamo stati in grado di fare molto bene (con) camion full-size e SUV full-size. Non possiamo costruire abbastanza di quei veicoli".

GM sta anche cercando di strappare efficienze dalla sua catena di approvvigionamento e ha detto che la carenza di chip è destinata a migliorare nella seconda metà del 2022.

Larry Culp, l'amministratore delegato di General Electric Co, un produttore di motori a reazione e turbine eoliche, ha detto agli investitori che tenere il passo con gli scatti e le partenze nella catena di approvvigionamento globale è come giocare a un gioco di carnevale che mira a mantenere i giocatori sulle loro dita dei piedi.

"Non sono sicuro che siamo ancora in un posto dove potremmo dire che le cose sono stabili", ha detto Culp agli investitori in una chiamata di guadagno martedì. "È davvero come giocare a whack-a-mole".

General Electric si aspetta anche che i vincoli di fornitura persistano per il resto dell'anno e nel 2022, danneggiando i profitti nel suo business sanitario. Anche Boeing Co si è lamentata di una "catena di approvvigionamento gravemente indebolita".

La pandemia ha paralizzato la capacità di molte aziende di inviare e ricevere le parti e le forniture necessarie per fare una vasta gamma di prodotti, creando carenze, riducendo le scorte e martellando i profitti.

Mercoledì, Harley-Davidson ha detto che ha aumentato i prezzi di sovrapprezzo negli Stati Uniti per compensare i costi più elevati delle materie prime. Il produttore di moto si aspetta che questi costi rimangano alti e sta esplorando maggiori costi di sovrapprezzo a livello globale.

Harley-Davidson ha detto che la carenza di scorte sta anche comprimendo la sua quota di mercato internazionale.

McDonald's Corp ha anche detto che ha dovuto aumentare i prezzi negli Stati Uniti.

Il gigante industriale 3M Co ha tagliato le sue prospettive di guadagno per l'intero anno martedì e ha detto che avrebbe aumentato i prezzi dei prodotti per combattere le pressioni inflazionistiche e della catena di approvvigionamento.

L'azienda, che fa una lunga lista di prodotti per l'edilizia e la costruzione, ha detto che stava affrontando costi più elevati relativi a polipropilene, etilene, resine e lavoro. Ha aggiunto che la crisi globale dei semiconduttori continuerà a pesare sui suoi mercati finali dell'automobile e dell'elettronica.

Martedì, Lockheed Martin Corp ha drasticamente abbassato le sue aspettative di vendita per quest'anno, dicendo che la pandemia ha ostacolato la catena di approvvigionamento del primo appaltatore della difesa degli Stati Uniti. Le sue azioni sono cadute più dell'11% martedì.

Il direttore finanziario della Lockheed ha detto che il problema è peggiorato per loro negli ultimi due mesi, dato che il produttore del jet da combattimento F-35 ha abbassato le sue aspettative di entrate del 2021 del 2,5% a 67 miliardi di dollari e ha detto che le entrate del prossimo anno potrebbero scendere a 66 miliardi di dollari.


ę MarketScreener con Reuters 2021
Ultime notizie "Economia & Forex"
11:51LAVORO: Bankitalia; in 2021 licenziamenti su livelli modesti
DJ
11:51CINA: Xi; scontri non sono giusta via da seguire, scegliere il dialogo
DJ
11:49CINA: Xi, pronti a cooperare con partner internazionali su clima
DJ
11:47LAVORO: Bankitalia, restano divari genere alimentati da covid
DJ
11:45CINA: Xi, cooperazione internazionale unico modo per sconfiggere pandemia
DJ
11:45LAVORO: Bankitalia; bene costruzioni, nel turismo recupero incompleto
DJ
11:45ECONOMIA: Xi; rimuovere barriere, non creare muri
DJ
11:37AZIONI INDIANE INVARIATE: le perdite di HCL compensano i guadagni dell'auto
MR
11:37LAVORO: Bankitalia, a fine 2021 crescita assunzioni tempo indeterminato
DJ
11:37PICTET: cresce in Italia, Jerusalmi entra come Senior Advisor
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"