Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie
Tutte le notizieSocietàIndiciValute/ForexMaterie PrimeCriptovaluteETFTassiEconomiaTematicheSettori 

La domanda di derivati FX aumenta con il rialzo dei tassi da parte delle banche centrali - CME Group

10-08-2022 | 09:21
Illustration shows U.S. Dollar and Euro banknotes

La domanda di derivati sulle valute è aumentata quest'anno, come dimostrano i dati del CME Group di mercoledì, segno che gli investitori si stanno posizionando in vista di forti aumenti dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve statunitense e di altre grandi banche centrali.

L'"open interest" - il numero di futures e opzioni in circolazione - era di 272,5 miliardi di dollari alla fine di luglio, con un aumento dell'8,8% rispetto all'anno precedente, secondo CME, la più grande borsa di derivati finanziari del mondo.

Le grandi posizioni aperte hanno raggiunto il massimo storico di 1.312 contratti a maggio, per poi diminuire a 1.192 a luglio, ha detto il CME in un comunicato visto da Reuters.

L'aumento è stato attribuito ai mercati finanziari che si preparano ad una stretta monetaria aggressiva, mentre le banche centrali cercano di frenare la più grande impennata dell'inflazione da decenni, ha detto il CME con sede a Chicago.

L'impennata degli interessi aperti di maggio ha preceduto di poco l'aumento dei tassi di interesse della Fed di 75 punti base (bps) previsto per giugno.

La banca centrale statunitense ha anche aumentato i tassi di 75 punti base a luglio - un mese in cui anche la Banca del Canada ha effettuato un aumento di 100 punti base e la Banca Centrale Europea ha dato il via al suo primo ciclo di inasprimento monetario in oltre un decennio con una mossa di 50 punti base.

L'economista senior di CME Group, Erik Norland, ha affermato che "le condizioni sono mature per aumenti (dei tassi) più ampi del previsto, ai quali i partecipanti al mercato si stanno chiaramente preparando".

I mercati valutari hanno assistito a grandi movimenti negli ultimi mesi, con l'indice del dollaro, ad esempio, che è aumentato del 6,6% nel periodo aprile-giugno, il più grande guadagno trimestrale dalla fine del 2016.

I volumi medi di trading giornalieri nei futures valutari del CME sono aumentati del 32% a luglio rispetto ai livelli dell'anno precedente, secondo i dati del CME, guidati da un salto di circa il 43% nei futures sull'euro e di circa il 60% nello yen.


© MarketScreener con Reuters 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BRITISH POUND / US DOLLAR (GBP/USD) -0.62%1.10913 Prezzo in differita.-16.08%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) -0.04%0.7273 Prezzo in differita.-7.03%
CME GROUP INC. -3.26%169.92 Prezzo in differita.-23.12%
DOW JONES FXCM DOLLAR INDEX 0.25%13446.31 Prezzo in tempo reale.10.28%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) -0.49%0.9741 Prezzo in differita.-13.90%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) -0.58%0.012076 Prezzo in differita.-8.78%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) -0.99%0.56041 Prezzo in differita.-15.51%
Ultime notizie "Economia"
07/10I profitti delle banche statunitensi nel terzo trimestre sono destinati a ridursi a causa dei rischi economici, del crollo delle transazioni
MR
07/10La FTC presenta un reclamo ridotto nella lotta con Meta per l'acquisizione di Within.
MR
07/10Il Servizio Postale degli Stati Uniti vuole aumentare i prezzi dei francobolli a 63 centesimi
MR
07/10Becton richiama alcuni contenitori per la sterilizzazione a causa di una violazione della qualità
MR
07/10I gestori di fondi statunitensi puntano sul poker mentre le scommesse sul mercato incombono
MR
07/10Wall Street termina in forte ribasso, mentre il rapporto sui posti di lavoro rafforza il regime di rialzo dei tassi.
MR
07/10Il TSX cede gran parte del guadagno settimanale dopo i dati occupazionali statunitensi 'troppo forti'.
MR
07/10Wall Street scende, il petrolio sale, mentre gli investitori si preparano ad altri rialzi dei tassi.
MR
07/10Il Servizio Postale degli Stati Uniti vuole aumentare del 4,2% il prezzo dei francobolli, portandolo a 63 centesimi.
MR
07/10Il giudice statunitense fisserà il calendario dell'asta per le azioni della casa madre Citgo
MR
Ultime notizie "Economia"