Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietàMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Nell'ampliamento del giro di vite cinese sui bitcoin, il Sichuan sonda il cryptomining - ufficiale

27-05-2021 | 12:54
FILE PHOTO: A collection of virtual currency bitcoin tokens are displayed in this picture illustration

I regolatori dell'energia nella provincia cinese del Sichuan incontreranno presto le aziende elettriche locali per raccogliere informazioni sul mining di criptovaluta, ha detto un funzionario, portando potenzialmente a un giro di vite nel secondo più grande centro di produzione di bitcoin del paese.

Il governo centrale della Cina ha promesso la scorsa settimana di reprimere l'estrazione e il commercio di bitcoin, mentre questa settimana la Mongolia Interna, anche un importante centro di estrazione, ha proposto misure per sradicare il business. Tali misure stanno accelerando uno spostamento delle attività minerarie in Nord America e in Asia centrale.

Un funzionario del Sichuan Energy Regulatory Office della National Energy Administration ha detto a Reuters che il Sichuan non è l'unica provincia a raccogliere informazioni sul cryptomining.

Ma il funzionario, che non è autorizzato a parlare con i media, ha rifiutato di dire se il Sichuan avrebbe annunciato misure per reprimere la pratica dopo l'incontro con le aziende elettriche. I media cinesi hanno riferito in precedenza che il Sichuan avrebbe tenuto un seminario sul cryptomining il 2 giugno.

Bitcoin e altre criptovalute sono create o "minate" da computer ad alta potenza che competono per risolvere complessi puzzle matematici in un processo ad alta intensità energetica che spesso si basa sui combustibili fossili, in particolare il carbone.

La criptovaluta è un grande business in Cina, che rappresenta oltre la metà della fornitura globale di criptovaluta. Ma il business affamato di energia potrebbe ostacolare la Cina nel soddisfare gli obiettivi di neutralità del carbonio, secondo alcuni analisti.

Il consumo annuale di energia dell'industria cinese dei bitcoin dovrebbe raggiungere il picco nel 2024 a circa 297 terawatt-ora, superando il livello di consumo totale di energia dell'Italia e dell'Arabia Saudita nel 2016, secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications.

Il Sichuan, ricco di risorse idroelettriche, è la seconda provincia cinese per l'estrazione di bitcoin dopo lo Xinjiang, contribuendo a quasi il 10% dell'hashrate cinese, o potenza di calcolo, in aprile, secondo i dati compilati dall'Università di Cambridge.


© MarketScreener.com 2021
Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BITCOIN - EURO -0.79%35002.76 Prezzo in tempo reale.42.33%
BITCOIN - UNITED STATES DOLLAR -0.78%41595.2 Prezzo in tempo reale.38.28%
INNER MONGOLIA YILI INDUSTRIAL GROUP CO., LTD. 1.95%33.39 Prezzo di chiusura.-24.75%
Ultime notizie "Economia & Forex"
04:26BRAINARD DELLA FED: non riesco a capire se la banca centrale degli Stati Uniti non ha una valuta digitale
30/07Nota di chiusura
DJ
30/07VINO: Uiv, situazione vigneto al momento buona
DJ
30/07AI: Michele Angelo Verna negli advisory board di Gradient e Kellify
DJ
30/07MEGLIOQUESTO: warrant, rapporto di assegnazione agosto a 0,1499
DJ
30/07BCE: stress test, per 89 banche vigilate Cet1 al 9,9%
DJ
30/07UNIFARCO: diventa società Benefit, presenta 1* bilancio di sosten-abilità
DJ
30/07ITALIA: report, è primo produttore di calzature dell'Ue
DJ
30/07JUST EAT: oltre 6000 rider assunti in Italia con Ccnl settore Logistica
DJ
30/07BIELORUSSIA: Borrell, strumentalizzazione migranti e rifugiati è inaccettabile
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"