Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

Usa : valutano nuovo round di sanzioni contro Bielorussia

26-07-2021 | 09:28

MILANO (MF-DJ)--L'amministrazione del presidente Usa, Joe Biden, sta valutando un nuovo ciclo di sanzioni economiche contro la Bielorussia e il suo presidente dopo che la leader dell'opposizione bielorussa, Sviatlana Tsikhanouskaya, ha lanciato un appello ai funzionari statunitensi affinchè agissero in maniera più decisa, hanno detto i partecipanti agli incontri che si sono tenuti la scorsa settimana a Washington.

Le nuove sanzioni si aggiungerebbero alle misure punitive imposte dall'amministrazione all'inizio di quest'anno e mirerebbero a isolare ulteriormente il leader bielorusso, Alexander Lukashenko, quasi un anno dopo l'inizio del giro di vite dopo una rivolta popolare nel Paese.

La mossa dell'amministrazione arriva sulla scia della visita a Washington la scorsa settimana di Sviatlana Tsikhanouskaya, che si è opposta a Lukashenko nelle contestate elezioni dello scorso anno. Negli incontri con i legislatori e gli alti funzionari dell'amministrazione, Tsikhanousskaya ha fatto pressioni per sanzioni più severe.

Tsikhanouskaya ha incontrato i due principali collaboratori di politica estera del presidente Biden, il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan e il segretario di Stato Antony Blinken.

Franak Viacorka, un consigliere di Tsikhanouskaya, ha affermato che i funzionari del dipartimento di Stato hanno indicato la loro intenzione di emanare nuove sanzioni, in particolare sui settori del potassio e del petrolio bielorussi, che secondo Tsikhanouskaya sono vicini a Lukashenko, oltre a essere parti importanti dell'economia del Paese.

"Non abbiamo intenzione di parlare in anteprima di azioni specifiche", ha detto un alto funzionario dell'amministrazione statunitense. "Ma dirò che ci si può aspettare che gli Stati Uniti, insieme ai propri partner e alleati, continueranno a ritenere il regime di Lukashenko responsabile delle sue azioni, anche attraverso sanzioni", ha aggiunto.

Il portavoce del dipartimento di Stato, Ned Price, ha rifiutato di discutere di specifiche azioni degli Stati Uniti e il dipartimento ha rifiutato di commentare venerdì su possibili sanzioni contro i settori del petrolio greggio e del potassio.

All'inizio di quest'anno, l'Unione europea ha imposto sanzioni contro circa il 20% dell'industria bielorussa del potassio, nonché l'industria petrolifera del Paese, escluso il petrolio greggio, lasciando agli Stati Uniti l'opportunità di aggravare l'impatto delle misure.

A maggio, Lukashenko ha suscitato le ire internazionali quando ha inviato un aereo da guerra MiG-29 per dirottare a Minsk un volo commerciale Ryanair in viaggio da Atene a Vilnius per arrestare uno dei suoi passeggeri, un giornalista dell'opposizione.

L'influenza degli Stati Uniti sulla Bielorussia, una piccola economia europea guidata per 27 anni da un presidente autoritario e sostenuta dalla vicina Russia, è limitata. Tsikhanouskaya ha detto ai giornalisti che l'azione degli Stati Uniti sarebbe "di impatto", rappresentando la condanna di Washington. "Questa è una lotta tra luce e oscurità", ha detto ai giornalisti, aggiungendo che Lukashenko "sta diventando più crudele".

Price ha definito il suo incontro con Blinken e almeno due consiglieri di alto livello come un "livello di impegno senza precedenti con un leader bielorusso in questo secolo". Dopo l'incontro di Tsikhanouskayás con Sullivan, ha affermato che "gli Stati Uniti, insieme ai partner e agli alleati, continueranno a ritenere il regime di Lukashenko responsabile delle sue azioni, anche attraverso l'imposizione di sanzioni".

Tsikhanouskaya ha riconosciuto le preoccupazioni circa il fatto che la pressione occidentale su Minsk potrebbe spingere il Paese più vicino alla Russia, nel quadro di un processo che è già iniziato. "Il prossimo passo sarà la perdita di indipendenza", ha detto.

La leader dissidente ha anche incontrato i legislatori statunitensi durante la sua visita a Washington. "Spero che le immagini di Tsikhanouskaya nelle sale del Congresso trasmettano un messaggio chiaro a Lukashenko sul fatto che gli Stati Uniti sono dalla parte del popolo bielorusso", ha affermato la senatrice democratica, Jeanne Shaheen.

cos

(END) Dow Jones Newswires

July 26, 2021 03:27 ET (07:27 GMT)

Ultime notizie "Economia & Forex"
17/09Gli Stati Uniti indagano sul possibile insider trading di Binance - Bloomberg News
MR
17/09Il consiglio di amministrazione di Naturgy dice che l'offerta di IFM è "ragionevole".
MR
17/09Nota di chiusura
DJ
17/09UNIVERSITÀ: al via 2░ edizione di "Management 4 Steel"
DJ
17/09CREDIT AGRICOLE I.: Opa FriulAdria; adesione del 97,483%, quota al 99,101%
DJ
17/09TONUCCI & PARTNERS: in giuria 2* edizione Wire Startup Pitch Battle
DJ
17/09AMISSIMA ASS.: 20/9 al via evento "Rush Finale 2021" con Hdi Ass.
DJ
17/09IMPRESE: salpata la Iberian Express di Rif Line
DJ
17/09TOP STORIES ITALIA: Franco, successo Ngeu dipende molto da nostro Piano
DJ
17/09COVID: Mims, 20 mln per ristori a operatori terminal portuali
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"