1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Banca Finnat Euramerica S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    BFE   IT0000088853

BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A.

(BFE)
  Rapporto
Tempo differito Borsa Italiana  -  17:35 09/08/2022
0.3090 EUR    0.00%
04/08BANCA FINNAT EURAMERICA S P A: Il CdA di Banca Finnat approva i dati preliminari consolidati al 30.06.2022
PU
04/08B.FINNAT: utile netto 1* sem a 2,3 mln (2,8 mln in 1* sem 2021)
DJ
04/08B.FINNAT: utile netto 1* sem. cala a 2,3 mln (-17,5% a/a)
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

Banca Finnat Euramerica S p A : Codice Etico

15-06-2022 | 17:53

CODICE ETICO

(14 GIUGNO 2022)

VER. 14 GIUGNO 2022

1

INDICE

PREMESSA .......................................................................................................................................

4

1. DESTINATARI. OBBLIGATORIETÀ. AMBITO DI APPLICAZIONE.

INTERPRETAZIONE........................................................................................................................

4

2. MODIFICA A PRECEDENTI DOCUMENTI / VERSIONI.......................................................

6

3. DEFINIZIONI .................................................................................................................................

6

4. I VALORI........................................................................................................................................

7

4.1 Legalità .....................................................................................................................................................

7

4.2 Integrità .....................................................................................................................................................

7

4.3 Sicurezza e salute ..................................................................................................................................

7

4.4 Trasparenza.............................................................................................................................................

7

4.5 Dignità e uguaglianza ...........................................................................................................................

7

4.6 Qualità, Professionalità e Collaborazione .......................................................................................

8

4.7 Ascolto e dialogo ...................................................................................................................................

8

4.8 Indipendenza e Separatezza organizzativa .....................................................................................

8

4.10 Centralità delle risorse umane .........................................................................................................

8

4.11 Etica degli affari ...................................................................................................................................

8

4.12 Responsabilità nell'uso delle risorse .............................................................................................

9

5.1 RELAZIONI CON I CLIENTI.....................................................................................................

9

5.1.1 Confronto con i clienti.......................................................................................................................

9

5.1.2 Trasparenza e correttezza ................................................................................................................

9

5.1.3 Parità di trattamento ........................................................................................................................

10

5.1.4 Tutela della sicurezza dei clienti e dei loro beni ......................................................................

10

5.1.6 Consulenti finanziari e offerta fuori sede...................................................................................

10

5.1.7 Conflitti d'interesse con i clienti...................................................................................................

10

5.1.8 Operazioni personali........................................................................................................................

10

5.2 RELAZIONI CON GLI AZIONISTI E CORPORATE GOVERNANCE.............................

11

5.2.1 Gli assetti di Governance ...............................................................................................................

11

5.2.2 Assemblea ..........................................................................................................................................

11

5.2.3 Trasparenza verso il mercato........................................................................................................

11

5.3. RELAZIONI CON I DIPENDENTI E I COLLABORATORI...............................................

12

5.3.1 Il rispetto delle persone ..................................................................................................................

12

5.3.2 Attività incompatibili con i doveri d'ufficio................................................................................

12

5.3.3 Tutela della sicurezza e della salute del personale .................................................................

12

5.3.4 Valorizzazione e motivazione ........................................................................................................

12

VER. 14 GIUGNO 2022

2

5.4. RELAZIONI CON I FORNITORI CON I PROFESSIONISTI E CON I

COLLABORATORI ESTERNI IN GENERALE..........................................................................

13

5.4.1 Selezione dei fornitori .....................................................................................................................

13

5.4.2 Conferimento di incarichi professionali .....................................................................................

13

5.4.3 Obblighi dei collaboratori esterni in generale ..........................................................................

13

5.5. RELAZIONI CON LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E ORGANIZZAZIONI

POLITICHE O RAPPRESENTATIVE. RAPPORTI CON LA STAMPA.................................

13

5.6. PRINCIPI COMPORTAMENTALI A VALENZA GENERALE .........................................

14

5.6.1 Obblighi di conoscenza del quadro normativo di riferimento e di rispetto delle relative

norme.............................................................................................................................................................

14

5.6.2 Correttezza nella gestione di Omaggi e Regalie ......................................................................

14

5.6.3 Trattamento dei dati e delle informazioni...................................................................................

15

5.6.4 Trattamento delle informazioni privilegiate o riservate..........................................................

15

5.6.5 Uso dei beni della società. Accesso ed utilizzo dei sistemi informativi ............................

16

5.6.6 Tutela del diritto d'autore e della proprietà intellettuale ........................................................

16

5.6.7 Controlli e restrizioni all'attività ....................................................................................................

16

5.7 TRASPARENZA DELLA CONTABILITÀ. GESTIONE FISCALE. GESTIONE DELLE

OPERAZIONI SOCIETARIE .........................................................................................................

16

5.8 TUTELA AMBIENTALE ..........................................................................................................

17

5.8.1 Utilizzo responsabile ed efficiente delle risorse ......................................................................

17

5.8.2 Gestione sostenibile dei rifiuti ......................................................................................................

17

5.9 PREVENZIONE DEL RICICLAGGIO DI DENARO E PER IL CONTRASTO ALLA

CRIMINALITÀ ORGANIZZATA .................................................................................................................

18

6. MODALITÀ DI ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO E DISPOSIZIONI FINALI .............

18

6.1 Diffusione del codice etico................................................................................................................

18

6.2 Responsabilità, segnalazioni e accertamenti...............................................................................

18

6.3 Violazioni del codice etico e sanzioni ............................................................................................

19

6.4 Verifica ed aggiornamento periodico del codice etico ..............................................................

20

VER. 14 GIUGNO 2022

3

PREMESSA

La Capogruppo e ciascuna società del Gruppo prestano attenzione alle esigenze delle persone, della comunità e dell'ambiente. L'impegno si attua attraverso decisioni aziendali, comportamenti individuali e confronto costante con i diversi stakeholder.

In questo contesto, il presente Codice Etico (di seguito, anche il "Codice") intende definire i valori e i principi ai quali Capogruppo e le sue Controllate (tutte insieme, di seguito, anche il "Gruppo") devono ispirarsi e attenersi.

Il Codice, quindi, non solo è strumento di governance, ma costituisce anche il fondamento delle attività della Capogruppo e delle sue Controllate, esplicitando valori e principi che si affiancano agli obblighi di legge e regolamentari ed indicando comportamenti ispirati ai migliori standard etici e professionali.

Inoltre, il Codice si pone quale componente essenziale del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 (di seguito Modello 231), per la prevenzione dei reati, concorrendo a prevenire la commissione, anche indiretta, dei reati-presupposto di cui alla citata normativa, compiuti o tentati nell'interesse e/o a vantaggio di Capogruppo e/o delle sue Controllate, da parte dei soggetti organici, operanti in posizione apicale o subordinata.

Al tempo stesso, il Codice rappresenta lo strumento di adeguamento del Gruppo alle indicazioni concernenti l'esercizio delle attività aziendali emanate dalle Autorità di Vigilanza di settore1.

Per le suddette finalità, i valori di base che La Capogruppo e ciascuna società del Gruppo intendono perseguire e che informano i principi di comportamento del Gruppo nei vari ambiti sono quelli della legalità, integrità, dignità, uguaglianza, qualità, professionalità, indipendenza e separatezza delle funzioni, sicurezza, riservatezza, trasparenza, correttezza e buona fede, centralità delle risorse umane, etica degli affari e collaborazione. Inoltre, La Capogruppo e ciascuna società del Gruppo promuovono lo sviluppo di una cultura del rischio sana e coerente, che contribuisca, nell'interesse dell'azienda e dei clienti, sia all'assunzione di decisioni adeguate e informate sia ad una efficace gestione operativa.

Anche nell'ottica della prevenzione dei reati e, più in generale di un agire che rispetti i sopra richiamati valori e principi di comportamento, tutti i Destinatari del Codice devono assicurare la stretta osservanza delle prescrizioni e degli obblighi (positivi e negativi), ma anche di tutte le norme e procedure interne, dei codici esterni a cui la Capogruppo e ciascuna società del Gruppo aderiscono, delle disposizioni contrattuali e degli obblighi di legge vigenti nonché delle prescrizioni contenute nel Modello 231 adottato.

Le società del Gruppo sono chiamate a recepire il Codice con delibera degli Organi sociali competenti. In tale sede ciascuna Società potrà apportare al Codice integrazioni e modifiche, contenenti regole più stringenti o diverse sulla base delle peculiarità che la contraddistinguono, che dovranno essere sottoposte preventivamente alle valutazioni della Capogruppo.

1. DESTINATARI. OBBLIGATORIETÀ. AMBITO DI APPLICAZIONE. INTERPRETAZIONE.

Le disposizioni del presente Codice si applicano, in quanto compatibili con l'attività svolta, ai seguenti Destinatari: componenti degli organi sociali, esponenti dell'Alta Direzione, dipendenti e prestatori di

1 Paragrafo 10 "Valori aziendali e codice etico" degli Orientamenti EBA sulla governance interna (EBA/GL/2017/11) e Circolare 285 della Banca d'Italia del 17 dicembre 2013 e successivi aggiornamenti (parte I, titolo IV, cap. 3, sez. II, par 2, lett. g))

VER. 14 GIUGNO 2022

4

lavoro con contratto di somministrazione (fermo restando per questi ultimi, quanto previsto dall'art. 23 del D.Lgs. n. 276/03 in materia di esercizio del potere disciplinare), consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede, procuratori e qualsiasi altro soggetto che possa agire - o che agisca anche in via di fatto - in nome e per conto della Capogruppo e delle sue Controllate, collaboratori, consulenti, fornitori di beni e di servizi, anche professionali, outsourcer in generale, agenti, partners commerciali e chiunque svolga attività in nome e per conto della Società, o sotto il controllo della stessa.

Resta esclusa dal novero dei destinatari la clientela ordinaria in relazione ai servizi bancari e finanziari forniti da Capogruppo e dalle Controllate.

I Destinatari sono obbligati ad osservare le prescrizioni del presente Codice e a conformarsi alle regole di comportamento nello stesso indicate.

La conoscenza e l'adeguamento alle prescrizioni del Codice rappresentano un requisito indispensabile all'instaurazione ed al mantenimento di rapporti e/o commerciali con il Gruppo. In tale senso, la Capogruppo e ciascuna società del Gruppo diffondono il presente Codice Etico. Tutti i Destinatari del Codice sono tenuti a conoscerlo e a conformarsi alle sue disposizioni, contribuendo attivamente alla diffusione e all'osservanza dello stesso per tutto il periodo in cui svolgono attività per la Capogruppo e per le sue Controllate.

La violazione delle prescrizioni del Codice compromette il rapporto collaborativo o commerciale di fiducia e viene perseguita con opportune sanzioni, indipendentemente dall'eventuale rilevanza penale dei comportamenti assunti e/o dall'instaurazione di procedimenti penali.

Per i componenti degli organi sociali e l'alta dirigenza della Capogruppo e delle sue Controllate l'osservanza del Codice rientra nelle obbligazioni contrattuali.

Altrettanto è per il personale dipendente e soggetti assimilati per i quali l'osservanza del Codice rientra nelle obbligazioni contrattuali tipiche del rapporto di lavoro subordinato. Rispetto ai fornitori, ai collaboratori e consulenti e alle controparti in genere l'osservanza del Codice è prevista da specifiche clausole contrattuali apposte ai contratti a fondamento del rapporto.

I Consigli di Amministrazione della Capogruppo e delle sue Controllate si impegnano a dare attuazione ai valori e ai principi di comportamento contenuti nel presente Codice Etico, rafforzando la fiducia, la coesione e lo spirito di collaborazione e appartenenza nel Gruppo. A tale fine, i Consigli di Amministrazione della Capogruppo e delle sue Controllate si ispirano ai valori espressi dal presente Codice Etico anche nella determinazione degli obiettivi di impresa.

Tutti i Destinatari sono altresì tenuti a tutelare, con i propri comportamenti, la rispettabilità e l'immagine della Capogruppo e delle sue Controllate e a preservare l'integrità del patrimonio aziendale nonché a esercitare le loro attività con professionalità, diligenza, onestà e correttezza, perseguendo l'interesse della Capogruppo e delle sue Controllate, della generalità degli azionisti e dei clienti.

I comportamenti, anche se non previsti in modo esplicito, devono rispondere a criteri di buon senso ed etica personale, in coerenza con i valori, le regole e le procedure aziendali, e con la consapevolezza di non compromettere in alcun modo la reputazione di Capogruppo e delle sue Controllate.

L'esercizio dei poteri decisionali e delle attività del Gruppo deve, pertanto, essere sempre improntato ai suddetti valori e principi, nonché orientato al rispetto della propensione al rischio assunta di tempo in tempo da Capogruppo. I principi contenuti nel Codice Etico integrano altresì le regole di comportamento che il personale è tenuto a osservare, in virtù delle normative vigenti, dei contratti di lavoro, delle procedure interne cui il Gruppo ha aderito o che ha emanato internamente.

VER. 14 GIUGNO 2022

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

Banca Finnat Euramerica S.p.A. published this content on 15 June 2022 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 15 June 2022 15:52:04 UTC.


ę Publicnow 2022
Tutte le notizie su BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A.
04/08BANCA FINNAT EURAMERICA S P A: Il CdA di Banca Finnat approva i dati preliminari consolid..
PU
04/08B.FINNAT: utile netto 1* sem a 2,3 mln (2,8 mln in 1* sem 2021)
DJ
04/08B.FINNAT: utile netto 1* sem. cala a 2,3 mln (-17,5% a/a)
DJ
04/08INVESTIRE SGR/B.FINNAT: entrano in mercato Club Deal Real Estate
DJ
04/08Banca Finnat Euramerica S.p.A. riporta i risultati degli utili per il semestre chiuso a..
CI
02/08B.FINNAT: acquisisce 9,9% capitale di Hedge Invest Sgr
DJ
01/08BANCA FINNAT EURAMERICA S P A: Accordo industriale tra Banca Finnat e Hedge Invest SGR
PU
21/07B.FINNAT: A.Asoni entra in team Private Banking
DJ
21/07MF GROWTH ITALIA DAY: Bonabello (B.Finnat), volumi quadruplicati in ultimi 4-5 anni
DJ
12/07B.FINNAT: InvestiRE Sgr completa riqualificazione Villino Rattazzi
DJ
Altre news
Dati finanziari
Fatturato 2022 70,7 M 72,4 M -
Risultato netto 2022 5,67 M 5,80 M -
Indebitamento netto 2022 - - -
P/E ratio 2022 19,3x
Rendimento 2022 3,24%
Capitalizzazione 103 M 106 M -
Capi. / Fatturato 2022 1,46x
Capi. / Fatturato 2023 1,43x
N. di dipendenti 346
Flottante 28,1%
Grafico BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A.
Durata : Periodo :
Banca Finnat Euramerica S.p.A.: grafico analisi tecnica Banca Finnat Euramerica S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRialzistaRialzista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Arturo Nattino General Manager
Marco Tofanelli Lead Independent Director
Maria Teresa Bianchi Independent Non-Executive Director
Vincenzo Marini Marini Independent Non-Executive Director
Paola Pierri Independent Non-Executive Director
Settore e Concorrenza