Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Intesa Sanpaolo S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    ISP   IT0000072618

INTESA SANPAOLO S.P.A.

(ISP)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 17/09 17:37:03
2.374 EUR   -1.39%
17/09L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
17/09L'agenda della prossima settimana
DJ
17/09MERCATI: i dati macro italiani ed esteri della prossima settimana
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Banche: convocate dal Parlamento su mutui e Npl (Mess)

28-07-2021 | 08:48

ROMA (MF-DJ)--Il Parlamento assume su di sé la gestione degli interventi sui crediti deteriorati delle banche (20 miliardi le sofferenze nette a giugno, secondo Abi) e mette attorno a un tavolo i grandi istituti e le principali società specializzate per elaborare la bozza di iniziativa legislativa.

Lo scrive Il Messaggero aggiungendo che giovedì 22, alle 17h30 in via San Macuto, presso la Camera si è tenuto un vertice in presenza (ma con alcuni collegati da remoto) guidato da Carla Ruocco, presidente della Commissione bicamerale sulle banche, affiancata da Toni Marcelli, alto funzionario della Consob distaccato in Commissione. Del progetto fa parte anche Cdp che dovrebbe avere un ruolo chiave. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco Bpm, Mps, Bper, Ibl banca, Amco, Prelios, do Value, Intrum. Questa iniziativa assorbe le altre ipotesi, come il piano Glam di Amco, esaminato in un vertice Abi a metà luglio. Il prossimo vertice è in calendario il 24 settembre.

Il nuovo piano di lavoro prevede un duplice obiettivo: da un lato la nascita di un Fia (Fondo di investimento alternativo) e dall'altro una corsia preferenziale per banche e debitore nel negoziare condizioni di risoluzione del rapporto di credito - specie relativamente ai mutui prima casa - favorevoli per il debitore e nel rispetto del credito. Di un mutuo il Fondo comprerebbe il credito che ha come sottostante la casa lasciando al debitore il possesso per dieci anni, con un canone di favore e l'opzione di riacquisto della stessa casa a condizioni vantaggiose.

Il primo confronto ha riscontrato grande interesse delle banche a sostenere la nascita dell'iniziativa. Al Fia (soggetto completamente terzo rispetto al creditore e al debitore) spetta acquistare l'immobile dal debitore originario garantendo a quest'ultimo delle «tutele», definite dal regolamento del fondo, tra cui la locazione dell'immobile stesso, per un periodo almeno decennale e ad un canone agevolato, e la possibilità di acquistare la casa a un prezzo predeterminato e costante per tutta la durata della locazione. All'ex debitore, per il tramite del Fia, viene concessa la facoltà di estinguere il proprio debito nei confronti del creditore e di ottenere la cancellazione dell'ipoteca in sede di atto di compravendita dell'immobile. Infine, al creditore di natura bancaria è consentita l'eliminazione contabile della sofferenza e il mancato assoggettamento alla normativa di vigilanza in materia di calendar provisioning. Tali previsioni possono essere tuttavia applicate solo a condizione che il gestore del Fia, il creditore, il debitore e l'investitore non versino in alcun modo in situazioni di conflitto di interessi e non siano parti correlate, che non vi siano operazioni tra parti correlate e, ai sensi del principio contabile IFRS 10, che non vi sia alcun soggetto in grado di esercitare una «notevole influenza» su uno o più degli altri soggetti.

Non mancano le zone d'ombra su chi dovrebbe finanziarie il Fia, sebbene si sia parlato di Cdp e di investitori istituzionali. Dubbi sono stati sollevati dalle banche sul prezzo di acquisto degli immobili. E c'è chi vorrebbe introdurre alcune soglie di reddito affinché l'iniziativa sia limitata a coloro che hanno realmente bisogno, come i giovani, le coppie appena unite e i lavoratori che a seguito del Covid si sono trovati in difficoltà: tutti questi con riferimento alla salvaguardia della prima casa.

pev

(END) Dow Jones Newswires

July 28, 2021 02:47 ET (06:47 GMT)

Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BANCO BPM S.P.A. -0.92%2.685 Prezzo in differita.48.51%
BPER BANCA S.P.A. -1.19%1.7885 Prezzo in differita.20.44%
INTESA SANPAOLO S.P.A. -1.39%2.374 Prezzo in differita.24.12%
UNICREDIT S.P.A. -0.54%10.694 Prezzo in differita.39.83%
Tutte le notizie su INTESA SANPAOLO S.P.A.
17/09L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
17/09L'agenda della prossima settimana
DJ
17/09MERCATI: i dati macro italiani ed esteri della prossima settimana
DJ
17/09BORSA I. EQUITY MTF: in luce B.Unicem
DJ
17/09TOP STORIES ITALIA: Italgas; analisti unanimi, deal Depa positivo
DJ
17/09BORSA: Milano debole a metà seduta
DJ
17/09ISP: con F.Cariplo sostiene Teatro Ringhiera Milano
DJ
17/09ISP: premiati vincitori Welfare, che Impresa!
DJ
17/09TOP STORIES ITALIA: Italgas, acquisizione Depa positiva (analisti)
DJ
17/09BORSA: partenza in rialzo, bene Italgas e le banche
DJ
Pi¨ notizie
Raccomandazione degli analisti su INTESA SANPAOLO S.P.A.
Pi¨ raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2021 20 586 M 24 138 M -
Risultato netto 2021 4 365 M 5 118 M -
Indebitamento netto 2021 - - -
P/E ratio 2021 10,6x
Rendimento 2021 8,11%
Capitalizzazione 45 980 M 53 974 M -
Capi. / Fatturato 2021 2,23x
Capi. / Fatturato 2022 2,21x
N. di dipendenti 99 112
Flottante 95,3%
Grafico INTESA SANPAOLO S.P.A.
Durata : Periodo :
Intesa Sanpaolo S.p.A.: grafico analisi tecnica Intesa Sanpaolo S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica INTESA SANPAOLO S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleNeutraleRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 25
Ultimo prezzo di chiusura 2,37 €
Prezzo obiettivo medio 2,73 €
Differenza / Target Medio 15,2%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Carlo Messina Chief Executive Officer, MD & Director
Stefano del Punta Chief Financial Officer
Gian Maria Gros-Pietro Chairman
Massimo Proverbio Chief IT, Digital & Innovation Officer
Paola Angeletti Chief Operating Officer
Settore e Concorrenza