Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. UniCredit S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    UCG   IT0005239360

UNICREDIT S.P.A.

(UCG)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 22/10 17:39:10
11.532 EUR   -0.41%
22/10L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
22/10L'agenda della prossima settimana
DJ
22/10BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S P A: Mps, trattativa con UniCredit incagliata su alcuni nodi - fonti
RE
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietàFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

B.Mps: con Stato azionista peggiorata efficienza (Stampa)

21-09-2021 | 08:05

ROMA (MF-DJ)--L'incertezza sulle trattative tra Unicredit e il Tesoro sul destino del Monte dei Paschi comincia a essere guardata dal mercato con sospetto. I titoli subordinati emessi da Siena, così scivolano: si tratta di bond per complessivi 1,75 miliardi di euro.

Al tavolo delle discussioni tra il governo e la banca guidata da Andrea Orcel le cose vanno a rilento in vista delle elezioni suppletive del il 3 e 4 ottobre che vedono candidato anche il segretario del Pd, Enrico Letta. Ma mentre parte della maggioranza punta su strade alternative non meglio definite, ciò che emerge dalle discussioni fin qui portate avanti sulla linea Roma-Milano è una debolezza di Mps che, in tema di efficienza, lascia poche carte negoziali in mano al Tesoro.

Uno dei temi che scalda la politica, scrive La Stampa, sono i 6-7 mila esuberi previsti, peraltro tutti prepensionamenti finanziati col Fondo di Solidarietà (e circa un miliardo di contributo pubblico). In queste settimane è stato evidenziato che, anche in ottica solitaria, Mps avrebbe 7 mila dipendenti in eccesso. 3.200 sono già stati riconosciuti dalla banca senese. Il resto deriva dalla comparazione dell'efficienza del Monte rispetto ai suoi concorrenti in una situazione che, a quanto emerso, è peggiorata negli ultimi anni di controllo statale. Il calcolo è presto fatto. A Siena, mediamente, lavorano 15 dipendenti per sportello, 5 in più che in Bper e Credem, 2 in più che al Banco Bpm. Quello che conta però è la redditività per dipendente. Intesa Sanpaolo ne impiega 18 per filiale. Tantissimi, si dirà: ma, anche in virtù delle sue fabbriche prodotto, ciascuno porta a casa margini medi, nei primi sei mesi 2021, per 141 mila euro. Banco Bpm arriva a 114 mila, Credem a 103 mila, Bper a 88 mila. Mps è fanalino di coda con 73 mila euro per dipendente. Primato negativo che difficilmente soddisferebbe qualunque azionista privato. Da questi 4-5 dipendenti in eccesso per sportello (su 1400 filiali) derivano i 6-7 mila esuberi. Una combinazione con Unicredit, per come se ne è parlato ai tavoli, porterebbe a un numero limitato di ulteriori esuberi, visto che la maggior parte delle sovrapposizioni tra sportelli sarebbero assorbite da altre banche (si è parlato di Mcc-Popolare di Bari, ma anche Bper, secondi indiscrezioni, potrebbe prendere parte agli acquisti, se li ritenesse strategici).

Praticare l'opzione "stand alone" è complicato perché, come è emerso nelle trattative, comporta tre rischi. Il primo è che l'Ue non lo permetta e ciò comporti la liquidazione della banca col licenziamento di tutti i dipendenti. Secondo scenario: la Ue dice di sì, ma pretende un ridimensionamento della banca con l'uscita di ben oltre 7 mila dipendenti. In ogni caso, terza eventualità, la banca rimane a rischio per via dei recenti stress test negativi. Unicredit, chiamata in causa dal governo, non ha nulla da perdere. Per Mps, invece, una strada alternativa è tutta da inventare.

In questo scenario, proprio le subordinate rappresentano il termometro migliore della trattativa e lo strumento privilegiato delle scommesse del mercato: se entreranno le perimetro di Unicredit, il rischio si riduce sensibilmente. Se L'Ue decidesse per il burden sharing, proprio questi titoli saranno i primi a pagare.

vs

(END) Dow Jones Newswires

September 21, 2021 02:04 ET (06:04 GMT)

Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. -1.43%1.072 Prezzo in differita.2.78%
BANCO BPM S.P.A. 1.48%2.955 Prezzo in differita.63.44%
BPER BANCA S.P.A. 0.24%2.053 Prezzo in differita.38.25%
CREDITO EMILIANO S.P.A. 1.25%6.49 Prezzo in differita.47.17%
INTESA SANPAOLO S.P.A. 0.27%2.4515 Prezzo in differita.28.18%
UNICREDIT S.P.A. -0.41%11.532 Prezzo in differita.50.78%
Tutte le notizie su UNICREDIT S.P.A.
22/10L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
22/10L'agenda della prossima settimana
DJ
22/10BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S P : Mps, trattativa con UniCredit incagliata su alcuni ..
RE
22/10BORSA I. EQUITY MTF: Unicredit sale
DJ
22/10BORSA: commento di chiusura
DJ
22/10Draghi non sa dire se accordo Mps-UniCredit si farà entro fine mese
RE
22/10Italia, UniCredit in stallo su MPS all'avvicinarsi della scadenza
MR
22/10UNICREDIT SPA: ancora rating Neutral per Barclays
MD
22/10UNICREDIT: Cefaloni (Fabi), accordo fa crescere organico in rete
DJ
22/10BORSA: Milano +0,39%, WS attesa poco sopra parita'
DJ
Più notizie
Raccomandazione degli analisti su UNICREDIT S.P.A.
Più raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2021 17 466 M 20 335 M -
Risultato netto 2021 2 932 M 3 414 M -
Indebitamento netto 2021 - - -
P/E ratio 2021 8,73x
Rendimento 2021 4,12%
Capitalizzazione 25 672 M 29 861 M -
Capi. / Fatturato 2021 1,47x
Capi. / Fatturato 2022 1,46x
N. di dipendenti 80 879
Flottante 88,7%
Grafico UNICREDIT S.P.A.
Durata : Periodo :
UniCredit S.p.A.: grafico analisi tecnica UniCredit S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica UNICREDIT S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaRialzistaRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULARE
Numero di analisti 24
Ultimo prezzo di chiusura 11,53 €
Prezzo obiettivo medio 12,75 €
Differenza / Target Medio 10,6%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Andrea Orcel Chief Executive Officer
Stefano Porro Group Chief Financial Officer
Pietro Carlo Padoan Chairman
Ranieri de Marchis Co-COO & General Manager
Carlo Vivaldi Co-Chief Operating Officer
Settore e Concorrenza