Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrazione
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaProfessionisti della FinanzaCalendarioSettori

Analisi-Le banche europee si preparano a un percorso accidentato dopo un decennio di denaro a buon mercato

22-07-2022 | 08:09
FILE PHOTO: 20 Euro banknotes are seen in a picture illustration

Le banche europee, che stanno affrontando una potenziale tempesta economica e un aumento dei costi di prestito per la prima volta in pi¨ di un decennio, sono pronte a mostrare i loro punti deboli quando aggiorneranno gli investitori sull'andamento delle loro attivitÓ quest'anno.

Hanno già dovuto affrontare l'impennata dell'inflazione e l'aumento dei tassi di interesse, un movimento a tenaglia che comprime i mutuatari, oltre al conflitto in Ucraina che ha scosso l'economia europea, anche limitando le forniture di energia.

UBS, Deutsche Bank, Credit Suisse, BNP Paribas e UniCredit potrebbero definire il tono per gli investitori, quando riferiranno i risultati del secondo trimestre la prossima settimana.

Da un lato, l'aumento dei tassi d'interesse è positivo per le banche, che possono chiedere più prestiti. Ma soffrono se i clienti, alle prese con l'aumento dei prezzi e dei costi dei prestiti, non riescono a ripagarli.


Grafico: Valutazione delle banche europee,

Le difficili condizioni economiche hanno messo gli investitori in uno stato d'animo cauto, il che significa che le banche europee, come le loro rivali statunitensi, guadagneranno meno denaro con le transazioni e la vendita di prodotti d'investimento.

In Europa, le banche tedesche sono al centro della tempesta perché il Paese è particolarmente dipendente dall'energia russa e la sua economia sarà duramente colpita da eventuali carenze di approvvigionamento.

Giles Edwards, analista dell'agenzia di rating S&P, ha detto che i timori per le banche europee quest'anno dipenderanno dal modo in cui i mutuatari riusciranno a rimborsare i prestiti.

Anche se non si aspetta un grande aumento immediato dei prestiti inesigibili, ha detto che sta osservando "gli indicatori di allarme, i segnali di una pressione, una sorta di lenta compressione che inizia a far saltare qualche bottone qua e là".

Gli analisti attendono anche di vedere cosa succederà a Uniper, la compagnia elettrica tedesca che è in trattativa con il Governo per un salvataggio.

Le banche tedesche potrebbero ancora dover accantonare di più per le conseguenti perdite sui prestiti, ha detto Michael Rohr, analista dell'agenzia di rating Moody's.

Negli ultimi due mesi, gli analisti hanno tagliato le previsioni di profitto per la più grande banca tedesca, Deutsche Bank, che è uscita da una serie di crisi, e hanno alzato le previsioni sull'ammontare degli accantonamenti per i cattivi prestiti di cui ha bisogno. Per Deutsche, il rischio maggiore è "una grave recessione", ha detto Rohr.

Altri segnali di allarme stanno lampeggiando.

Le banche dell'Eurozona hanno ristretto l'accesso al credito nel secondo trimestre e continueranno ad essere caute, secondo un sondaggio della Banca Centrale Europea.

E le banche cooperative tedesche hanno dichiarato di aspettarsi un "considerevole calo" dei profitti quest'anno, in quanto si stanno preparando per le perdite di credito.

Evidenziando queste preoccupazioni, i titoli bancari della zona euro sono scesi di oltre il 22% da un anno all'altro, sottoperformando il più ampio indice pan-europeo STOXX 600, che è sceso di circa il 13%.


Grafico: Tassi di interesse del G10,

'LENTA SQUIEZZA'

La BCE, che giovedì ha aumentato a sorpresa i tassi di interesse di 50 punti base per domare la corsa dei prezzi, in precedenza ha anche messo in guardia da potenziali pericoli, come il surriscaldamento del mercato immobiliare.

Durante la pandemia, i governi hanno speso miliardi per sostenere gran parte dell'economia, ma la BCE ha affermato che questa volta potrebbero non essere in grado di farlo.

In Spagna, un alto funzionario economico spagnolo, che ha chiesto di non essere nominato, ha detto che le banche sono generalmente vulnerabili, indicando un gran numero di prestiti sotto sorveglianza speciale per inadempienza e la potenziale revoca delle moratorie di pagamento.

"Non so quale sarà l'impatto reale... e... questo mi preoccupa", ha detto il funzionario. Santander e BBVA presenteranno i risultati del secondo trimestre alla fine del mese.

In Italia, attanagliata da una crisi politica, sta aumentando la pressione sui titoli di Stato del Paese, che erode anche i cuscinetti di capitale delle banche, poiché i titoli di Stato italiani che detengono perdono valore.

La dipendenza dell'Italia dal gas russo e l'importanza del suo settore manifatturiero, composto per lo più da piccole imprese, aumentano le possibilità di una recessione.

Quasi 300 miliardi di euro (o più del 40%) di prestiti aziendali italiani sono garantiti dallo Stato, dopo che le banche hanno utilizzato misure di emergenza durante la pandemia per rifinanziare i debiti esistenti.

Sebbene si preveda che le banche britanniche ottengano risultati solidi, Tom Merry, consulente di strategia bancaria presso Accenture, ha dichiarato di aspettarsi un aumento degli accantonamenti per i prestiti inesigibili.

Si prevede che NatWest passerà dal rilascio di 38 milioni di sterline (45,43 milioni di dollari) di liquidità accantonata contro potenziali insolvenze nei suoi risultati del primo trimestre, a nuovi oneri di svalutazione per 136 milioni di sterline, secondo un sondaggio degli analisti.

Nell'investment banking a più alto margine, le banche europee probabilmente vedranno un crollo delle commissioni bancarie anno su anno simile a quello riportato dalle rivali statunitensi all'inizio di questo mese, hanno detto gli analisti.

JPMorgan e Morgan Stanley hanno registrato un calo delle commissioni di investment banking di oltre la metà rispetto a un anno fa. I volumi delle fusioni negli Stati Uniti sono diminuiti del 29% nel primo semestre di quest'anno, secondo i dati di Refinitiv, mentre sono aumentati dell'1% in Europa.

Barclays, con la sua significativa attività negli Stati Uniti, potrebbe registrare una performance simile a quella dei rivali di Wall Street, mentre banche come HSBC e Standard Chartered, con il loro focus sull'Asia, potrebbero fare meglio.

(1 dollaro = 0,8365 sterline

)


ę MarketScreener.com 2022
Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
ACCENTURE PLC -0.47%256.34 Prezzo in differita.-38.16%
AUSTRALIAN DOLLAR / EURO (AUD/EUR) -0.28%0.6685 Prezzo in differita.5.33%
BARCLAYS PLC -3.10%155.84 Prezzo in differita.-16.66%
BBVA -2.10%4.642 Prezzo in differita.-11.58%
BNP PARIBAS -2.38%45.11 Prezzo in tempo reale.-25.77%
BRITISH POUND / EURO (GBP/EUR) -0.14%1.1155 Prezzo in differita.-5.98%
CANADIAN DOLLAR / EURO (CAD/EUR) 0.05%0.75963 Prezzo in differita.8.86%
CREDIT SUISSE GROUP AG -2.12%3.964 Prezzo in differita.-54.35%
DEUTSCHE BANK AG -4.28%8.128 Prezzo in differita.-26.23%
HSBC HOLDINGS PLC -1.18%495.7 Prezzo in differita.10.49%
INDIAN RUPEE / EURO (INR/EUR) 0.22%0.012787 Prezzo in differita.8.09%
JPMORGAN CHASE & CO. -0.88%105.85 Prezzo in differita.-32.56%
MOODY'S CORPORATION -0.23%249.74 Prezzo in differita.-35.91%
MORGAN STANLEY -0.35%79.48 Prezzo in differita.-19.03%
NATWEST GROUP PLC -0.64%232.2 Prezzo in differita.-4.47%
STANDARD CHARTERED PLC 0.93%587 Prezzo in differita.30.91%
STOXX EUROPE 600(EUR)(TR) -0.13%894.42 Prezzo in differita.-18.48%
UBS GROUP AG -0.38%14.585 Prezzo in differita.-10.84%
UNICREDIT S.P.A. -2.10%10.648 Prezzo in differita.-19.70%
UNIPER SE -6.27%4.068 Prezzo in differita.-90.27%
US DOLLAR / EURO (USD/EUR) 0.46%1.046989 Prezzo in differita.18.19%
Ultime notizie "SocietÓ"
07:52ARCELORMITTAL: JP Morgan mantiene la raccomandazione Neutral
MD
07:51VOESTALPINE: JP Morgan conferma la valutazione negativa
MD
07:49SALZGITTER AG: valutazione poco convinta da JP Morgan
MD
07:49Banche Wall Street tra cui UBS e Credit Suisse pagano 1,1 mld multa
AW
07:47THYSSENKRUPP: JP Morgan conferma la valutazione Sell
MD
07:41Il produttore francese di farmaci Sanofi prevede una spinta positiva dai mercati valutari nel 3░ trimestre
MR
07:41L'Italia Meloni dice all'Ucraina che può contare su di lei
MR
07:16La EBRD riduce le prospettive di crescita e avverte che ci saranno altri problemi di inflazione.
MR
07:08La mente del mercato: Mini budget, grandi turbolenze
MR
07:01Analisi - Lo yen debole allontana il Giappone dal radicalismo della BOJ di Kuroda
MR
Ultime notizie "SocietÓ"