Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
Notizie: Ultime notizie
Ultime notizieSocietÓMercatiEconomia & ForexMaterie PrimeTassiLeader della FinanzaPro. della FinanzaAgendaSettori 
Tutte le notizieEconomiaValute & ForexCriptovaluteCybersecurityComunicati stampa

La domanda di lusso alimenta la crescita trimestrale delle vendite di L'Oreal

21-10-2021 | 20:28
FILE PHOTO: A man walks by the logo of French cosmetics group L'Oreal in the western Paris suburb of Levallois-Perret

L'Oreal giovedì ha registrato una crescita dei ricavi migliore del previsto per il terzo trimestre, alimentata da una continua forte domanda per le sue linee di lusso.

Il gruppo francese, che possiede marchi come Lancome e produce cosmetici Armani, ha visto le vendite di lusso aumentare di oltre il 20%, in quanto ha beneficiato dei canali di e-commerce che ha ampliato durante la pandemia e dei negozi che hanno riaperto.

Anche se la Cina continentale ha continuato a registrare una crescita a due cifre durante il trimestre, aiutata da una forte domanda di prodotti per capelli e per la cura della pelle, le vendite lì hanno sofferto di una recrudescenza di alcune frenate regionali del coronavirus.

La Cina l'anno scorso è diventata il secondo mercato più grande del mondo per i prodotti di bellezza e di cura personale dopo gli Stati Uniti, secondo la società di ricerche di mercato Statista, come una crescente classe media e l'influenza dei social media ha aumentato la domanda di marchi premium.

L'azienda ha riportato vendite in crescita del 13,1% da luglio a settembre, escludendo le oscillazioni valutarie e le acquisizioni, battendo materialmente le previsioni degli analisti.

Le stime di consenso citate da Deutsche Bank avevano previsto una crescita di circa l'8%, temendo che la domanda si sarebbe affievolita dopo un boom post-localizzazione.

Le vendite sono aumentate del 33,5% nei tre mesi precedenti, quando L'Oreal e i marchi di moda hanno beneficiato del boom della domanda cinese e statunitense in un contesto di allentamento delle restrizioni sul coronavirus. (Relazione di Mimosa Spencer e Sarah Morland; modifica di Elaine Hardcastle e Jonathan Oatis)


ę MarketScreener con Reuters 2021
Ultime notizie "Economia & Forex"
11:04TOP STORIES ITALIA: Istat rialza stime Pil 2021 a +6,3%, 2022 a +4,7%
DJ
11:02TOP STORIES ITALIA: Pmi, terziario piú forte e aumentano assunzioni
DJ
11:02TOP STORIES ITALIA: Datrix, +11% al debutto su EGM
DJ
11:00EUROZONA: vendite dettaglio settembre riviste a -0,4% m/m, +2,6% a/a
DJ
11:00EUROZONA: +0,2% m/m vendite dettaglio ottobre (+1,4% a/a)
DJ
11:00SAFILO: rinnova partnership con Special Olympics
DJ
10:56UE: Sassoli, necessarie misure immediate per mitigare cambiamento climatico
DJ
10:56BCE: Lagarde; rialzo tassi improbabili in 2022, ma non esiteremo quando sarà momento
DJ
10:50CENSIS: serve cronoprogramma serio per sviluppo dell'Italia
DJ
10:50CONSUMI: Unc; stima positiva, ma pesa incognita inflazione
DJ
Ultime notizie "Economia & Forex"