Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Cellularline S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    CELL   IT0005244618

CELLULARLINE S.P.A.

(CELL)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

CELLULARLINE S p A : Approvazione Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo 2021 - 13 maggio 2021

13-05-2021 | 16:48

COMUNICATO STAMPA

APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2021

RICAVI IMPATTATI DAL PERDURARE DELLE MISURE DI CONTRASTO AL COVID-19, IN RECUPERO DAL MESE DI APRILE

INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO IN MIGLIORAMENTO RISPETTO AL 31 DICEMBRE 2020, A CONFERMA

DELLA SOLIDA STRUTTURA FINANZIARIA DEL GRUPPO

PROSEGUONO LE ATTIVITA' DI SVILUPPO STRATEGICO E "GREEN"

***

  • Ricavi delle vendite pari a Euro 16,6 milioni (Euro 20,0 milioni al 31 marzo 2020), di cui Euro 0,6 milioni di Worldconnect AG, società consolidata a partire da agosto 2020.
  • Adjusted EBITDA1 pari a Euro -1,2 milioni (Euro 0,8 milioni al 31 marzo 2020).
  • Risultato Netto Adjusted2 pari a Euro -1,7 milioni (Euro -0,8 milioni al 31 marzo 2020).
  • Indebitamento finanziario netto pari a Euro 42,3 milioni (Euro 49,0 milioni al 31 dicembre 2020); Leverage ratio3 al 3,2x.

***

Reggio Emilia, 13 maggio 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di Cellularline S.p.A. (di seguito "Cellularline" o "Società " o "Gruppo"), azienda leader in Europa nel settore degli accessori per smartphone e tablet, quotata al Mercato Telematico Azionario - Segmento STAR, ha esaminato e approvato in data odierna il Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo 2021.

Il Resoconto intermedio di gestione consolidato al 31 marzo 2021 è disponibile, ai sensi delle disposizioni regolamentari vigenti, presso la sede sociale della Società e consultabile sul sito internet della Società all'indirizzo www.cellularlinegroup.com, nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato di "1infostorage" di Computershare S.p.A. all'indirizzo www.1info.it.

Marco Cagnetta, Co-CEO del Gruppo Cellularline, ha commentato: "Il primo trimestre del 2021 è stato caratterizzato dal perdurare delle misure di contenimento della pandemia. Nonostante questo, abbiamo continuato a implementare le direttrici di sviluppo strategico di medio e lungo periodo, presidiando mercati e canali, investendo su brand e nuovi prodotti mirati a segmenti emergenti, perseguendo criteri di sostenibilità ambientale e sociale. Crediamo che attraverso questo impegno tangibile potremo guardare al futuro con rinnovato slancio e ottimismo".

  • Adjusted EBITDA è dato dall'EBITDA rettificato: i) degli oneri/(proventi) non ricorrenti, ii) degli effetti derivanti da eventi non caratteristici, iii) di eventi legati ad operazioni straordinarie e iv) da utili/(perdite) su cambi operativi.
  • Risultato Netto Adjusted è calcolato come Risultato del Periodo aggiustato: i) delle rettifiche incorporate nel Adjusted EBITDA, ii) delle rettifiche degli ammortamenti derivanti dalla Purchase Price Allocation, iii) delle rettifiche degli oneri/(proventi) finanziari non ricorrenti e iv) dell'impatto fiscale teorico di tali rettifiche.
  • Leverage ratio è il rapporto tra Indebitamento Finanziario Netto e Adjusted EBITDA degli ultimi 12 mesi.

1

Overview sul Q1 2021 e Covid-19

Il primo trimestre dell'anno in corso (che storicamente pesa meno del 20% del fatturato annuo) si è chiuso con un andamento inferiore rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, sia a causa del perdurare per l'intero trimestre dei lockdown imposti dalle Autorità, sia per gli effetti del Covid-19 che nel trimestre dello scorso anno sono iniziati solo a partire dalla seconda metà di marzo, dopo che il Gruppo aveva registrato una performance positiva nel corso dei primi due mesi del 2020.

Analisi dei Ricavi Consolidati

Nel primo trimestre del 2021 il Gruppo ha realizzato Ricavi delle vendite pari a Euro 16,6 milioni, in diminuzione del 17,0% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (Euro 20,0 milioni). La variazione del perimetro di consolidamento, dovuto al contributo addizionale di Worldconnect AG rispetto al primo trimestre 2020, è stata pari a Euro 0,6 milioni.

Ricavi per linee di prodotto

Nella tabella di seguito vengono riportate le vendite per linea di prodotto:

in migliaia di Euro

Periodo di riferimento

Variazione

Q1

% sui ricavi

Q1

% sui ricavi

Valore

%

2021

2020

Red - Italia

6.950

51,0%

6.344

39,9%

607

9,6%

Red - International

6.674

49,0%

9.547

60,1%

(2.873)

(30,1%)

Ricavi delle Vendite - Red

13.624

81,9%

15.891

79,3%

(2.266)

(14,3%)

Black - Italia

602

48,5%

417

28,1%

185

44,5%

Black - International

639

51,5%

1.064

71,9%

(425)

(39,9%)

Ricavi delle Vendite - Black

1.241

7,5%

1.481

7,4%

(240)

(16,2%)

Blue - Italia

1.562

90,4%

1.772

69,4%

(210)

(11,9%)

Blue - International

166

9,6%

780

30,6%

(615)

(78,8%)

Ricavi delle Vendite - Blue

1.728

10,4%

2.553

12,7%

(825)

(32,3%)

Altri

42

0,3%

117

0,6%

(75)

(64,1%)

Totale Ricavi delle Vendite

16.636

100,0%

20.041

100,0%

(3.406)

(17,0%)

Per quanto riguarda l'analisi delle vendite per le singole linee di prodotto si segnala che:

  • la Linea Red, che rappresenta il core business del Gruppo attraverso la commercializzazione degli accessori per smartphone e tablet e i prodotti audio dei brand di proprietà del Gruppo4, ha inciso per quasi i due terzi sulla performance del periodo, registrando un calo pari al 14,3% (Euro 2,3 milioni5).
    Mentre nel mercato domestico la performance è stata positiva (9,6%), grazie alla ripresa degli ordini in previsione della progressiva normalizzazione della domanda; i mercati esteri (-30,1%) hanno risentito delle misure particolarmente restrittive poste in essere in alcuni paesi europei nel corso del
  • Cellularline, AQL, MusicSound, Ploos+, Skross, Q2Power e Nova.
  • Contribuzione alla Linea Red di Worldconnect, pari a Euro 0,6 milioni.

2

primo trimestre 2021; in particolare il lockdown attuato dalla Germania ha rallentato l'implementazione da parte del Gruppo della nuova route-to-market per questo specifico mercato;

  • la Linea Black, che comprende prevalentemente gli accessori per motociclisti a marchio Interphone, registra un calo pari al 16,2% (Euro 0,2 milioni), principalmente a seguito dell'andamento dei mercati esteri, solo parzialmente compensato dalla buona performance del mercato domestico trainato dalle vendite online effettuate tramite il sito web proprietario dedicato;
  • la Linea Blue, dedicata alla vendita di prodotti di brand terzi in distribuzione, registra un decremento pari al 32,3% (Euro 0,8 milioni), a seguito delle restrizioni applicate ai negozi di telefonia che hanno penalizzato principalmente il canale Telco, sia nel mercato domestico che in quello estero.

Con riferimento al contributo della neo acquisita società Worldconnect (inclusa nella Linea Red), si segnala che il canale Airport Travel Retail, principale canale di riferimento della Società, risulta ancora fortemente penalizzato dalle limitazioni allo spostamento delle persone tra i paesi a livello globale.

Ricavi per area geografica

Nella tabella di seguito vengono riportate le vendite per area geografica:

in migliaia di Euro

Periodo di riferimento

Variazione

Q1

% sui ricavi

Q1

% sui ricavi

%

2021

2020

Italia

9.156

55,0%

8.650

43,2%

506

5,9%

5 principali mercati europei

4.867

29,3%

8.200

40,9%

(3.333)

(40,6%)

Altri paesi

2.612

15,7%

3.191

15,9%

(579)

(18,1%)

Totale Ricavi delle Vendite

16.636

100,0%

20.041

100,0%

(3.406)

(17,0%)

Per quanto riguarda l'analisi per area geografica si evidenzia una maggiore incidenza del mercato domestico (11,8%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, principalmente a causa della diminuzione (40,6%) delle vendite registrate nei 5 principali mercati europei6, che rappresentano complessivamente circa un terzo dei ricavi totali del Gruppo alla fine del periodo in esame.

Le diverse performance registrate in questi cinque mercati sono state strettamente correlate al tipo e alla durata dei lockdown attuati dalle diverse Autorità, con Germania, Benelux e Svizzera particolarmente colpiti mentre Spagna e Francia registrano una leggera crescita rispetto al periodo precedente.

Analisi del Risultato operativo e del Risultato d'esercizio consolidato

Per quanto riguarda l'analisi dei costi del primo trimestre 2021, si segnala che:

  • il Costo del venduto, al netto dell'effetto straordinario pari a Euro 0,2 milioni - originato dal ritiro da nostri clienti di merce invenduta a causa del Covid-19 effettuato in ottica di partnership - è stato pari a Euro 9,9 milioni, corrispondente al 59,5% delle vendite.
    Al netto di tale effetto, il Margine operativo lordo rettificato risulta essere pari al 40,5%, in diminuzione dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, principalmente per l'effetto della quota fissa dei costi di logistica e di staff, inclusi nel costo del venduto;
  • i Costi di vendita e distribuzione e i Costi generali ed amministrativi sono stati pari a Euro 11,2 milioni nel periodo in esame e corrispondono al 67,1% delle vendite.
  • Germania/Austria, Francia, Spagna/Portogallo, Svizzera e Benelux.

3

L'insieme dei costi di struttura sopra citati, rettificato dagli impatti: i) della Purchase Price Allocation7 (Euro 1,6 milioni), ii) dei D&A (Euro 1,2 milioni), iii) degli Oneri straordinari (Euro 0,5 milioni)8 risulta pari a Euro 8,0 milioni (Euro 7,5 milioni nel primo trimestre 2020) ed evidenzia un incremento dell'incidenza sulle vendite del 10,4%, come conseguenza diretta del minore assorbimento dei costi fissi dato dal calo dei ricavi.

L'Adjusted EBITDA (Risultato operativo adjusted), pari a Euro -1,2 milioni nel periodo in esame, risulta in diminuzione (Euro 2,0 milioni) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a causa degli effetti della terza ondata di Covid-19; data la stagionalità del business - storicamente il primo trimestre pesa meno del 5% sul totale annuo - tale impatto ha un effetto limitato in valore assoluto.

L'Adjusted EBITDA di Gruppo è stato anche influenzato da un moderato impatto negativo, pari a Euro 0,2 milioni, derivante dal consolidamento dei tre mesi di Worldconnect (il cui canale Airport Travel Retail di riferimento è quello ancora maggiormente penalizzato dal Covid-19).

Gli Oneri finanziari netti nel primo trimestre 2021, pari a Euro -1,0 milioni, risultano in diminuzione di Euro 0,1 milioni - al netto dell'effetto negativo (Euro 0,8 milioni) della valorizzazione del debito relativo ai warrant in circolazione - rispetto al primo trimestre 2020. Tale diminuzione è principalmente riconducibile ai minori interessi passivi di competenza del periodo a seguito dell'ammortamento sul finanziamento bancario a medio lungo termine.

Il Risultato Netto Adjusted del periodo è stato pari a Euro -1,7 milioni, dopo rettifiche complessive relative a voci non ricorrenti pari a Euro 2,2 milioni, e risulta in diminuzione di Euro 0,9 milioni rispetto al primo trimestre 2020, principalmente per effetto della minore marginalità percentuale del periodo sopra descritta.

Analisi dell'Indebitamento finanziario netto consolidato e del Cash-flow operativo

L'Indebitamento finanziario netto, pari a Euro 42,3 milioni al 31 marzo 2021, risulta in diminuzione di Euro 6,7 milioni rispetto al 31 dicembre 2020 (Euro 49,0 milioni) mentre il Leverage ratio di fine periodo è invariato al 3,2x rispetto a quello di fine anno.

Il Cash-flowoperativo del periodo è stato pari a Euro 8,6 milioni, grazie ad una efficace gestione del Operating Working Capital, e conferma la capacità di generazione di cassa del Gruppo.

Le disponibilità liquide (Euro 16,4 milioni), la linea di credito committed per operazioni di M&A insita nel contratto di finanziamento a medio lungo termine in essere (Euro 20,0 milioni) e le linee di credito commerciali disponibili non utilizzate (Euro 21,0 milioni) assicurano al Gruppo una elevata solidità patrimoniale e finanziaria, nonché un'adeguata flessibilità per eventuali future acquisizioni.

Fatti di rilievo del primo trimestre 2021

In aggiunta a quanto precedentemente menzionato sugli effetti del Covid si segnala:

  • Nomina del Chief Corporate & Financial Officer e Dirigente Preposto (febbraio): il dottor Davide Danieli è stato nominato dal Consiglio di Amministrazione - con decorrenza 21 aprile 2021 - quale Chief Corporate & Financial Officer e Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili e societari, ai sensi dell'art. 154-bis del D. Lgs. 58/1998, previo parere favorevole del Collegio Sindacale, sussistendo i requisiti previsti dallo Statuto per la carica. Danieli - laureato in Economia presso l'Università di Torino nel 2000 e con un Executive MBA conseguito presso Altis - Università Cattolica di Milano - nei suoi 20 anni di carriera, oltre ad aver acquisito una vasta esperienza nell'area AFC, Tax e HR, ha contribuito in prima persona a progetti di trasformazione e digitalizzazione dei processi
  • La Purchase Price Allocation è originata prevalentemente dagli effetti contabili della Business Combination avvenuta a giugno 2018 e dalle acquisizioni di Systema e Worldconnect.
    8 I costi straordinari si riferiscono principalmente a costi legati al Covid-19 (Euro 0,2milioni) e a consulenze strategiche (Euro 0,6 milioni).

4

aziendali, ad operazioni di M&A, ad integrazioni post-fusione e all'ottimizzazione delle performance aziendali al fine di massimizzare il valore per gli azionisti.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura dell'esercizio 2020

  • Assemblea degli azionisti del 28 aprile:
  1. approvazione del Bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2020 e destinazione dell'Utile di esercizio a riserva sulla base delle disposizioni statutarie e dell'art.2430 del Codice Civile, tenuto conto della situazione di emergenza eccezionale generatasi nel corso del 2020 a causa del Covid-19, dell'attuale contesto di incertezza socio-economica e della difficile valutazione degli effetti che questa perdurante situazione potrà ancora produrre sull'economia;
  1. approvazione del "Piano di incentivazione 2021 - 2023 del Gruppo Cellularline" (Long Term Incentive Plan) destinato ad amministratori esecutivi, key manager e risorse chiave della Società o del Gruppo, con finalità di incentivazione, nella prospettiva di sviluppare all'interno

del top management del Gruppo una cultura fortemente orientata alla creazione di valore e al continuo miglioramento dei risultati aziendali nonché della performance azionaria della Società;

    1. approvazione dell'aumento del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione da 10 a 11 e nomina del nuovo componente del Consiglio di Amministrazione.
  • Lancio di nuovi accessori Eco-friendly (aprile): allargamento della gamma BECOME con nuovi caricatori e cavi eco-sostenibili prodotti con materiali biodegradabili e compostabili che consentono una significativa riduzione della plastica utilizzata.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il management, così come avvenuto nel corso di tutto il 2020, durante il quale - nonostante il difficile contesto

  • è riuscito comunque a portare a termine numerosi progetti alla base dei futuri piani di crescita della Società, è a tutt'oggi pienamente focalizzato sulle seguenti aree strategiche:
    • Core business: implementazione della nuova route-to-market per il mercato tedesco con trattative già ben avviate con il principale operatore della Consumer Electronics per l'accesso diretto al mercato e sviluppo dell'attività distributiva in Europa dei prodotti a marchio Altec Lansing;
    • M&A: attività di scouting per potenziali opportunità nell'area EMEA nei canali meno presidiati dal Gruppo;
    • E-Commerce: definizione di un business model relativo al canale E-Commerce con il supporto di consulenti specializzati nell'implementazione di progetti digital;
    • ESG: accelerazione del progetto ESG, attraverso una road-map definitiva verso un modello di business sostenibile di lungo periodo, a cui è correlato anche il sistema incentivante del management.

Per quanto riguarda la tendenza per il 2021, questa sarà influenzata dalla tipologia e durata delle misure restrittive che verranno poste in essere dalle Autorità in funzione dell'evolversi della pandemia, come dimostrano i dati di sell-out ricevuti dai retailers nostri clienti, che evidenziano un chiaro trend di recupero della domanda dei prodotti del Gruppo a partire dal mese di aprile, a seguito dell'allargamento delle suddette misure restrittive.

L'inizio della campagna vaccinale, in progressiva accelerazione a livello europeo, ci fa presumere che la fase acuta dell'emergenza sia ormai passata e che si prospetti una graduale ripresa già a partire dal secondo trimestre 2021.

Dichiarazioni di legge

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Davide Danieli, dichiara ai sensi del comma 2 art. 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

Cellularline S.p.A. published this content on 13 May 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 13 May 2021 14:47:03 UTC.


© Publicnow 2021
Tutte le notizie su CELLULARLINE S.P.A.
13/09CELLULARLINE S P A: Approvazione della Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30..
PU
13/09CELLULARLINE: perdita netta adj. 1* sem. 0,2 mln (-0,7 mln al 30/06/2020)
DJ
13/09L'agenda di oggi
DJ
10/09L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
10/09L'agenda della prossima settimana
DJ
07/09CELLULARLINE S P A: 07-09-21 Nuovi caricabatterie Cellularline e Matteo Ragni
PU
02/08CELLULARLINE: mancata apertura periodo di esercizio dei Warrant
DJ
29/07FIRST C.: Nav al 30 giugno a 77,6 mln euro, massimo storico
DJ
15/06CELLULARLINE S P A: Variazione del Capitale Sociale - 15 giugno 2021
PU
11/06CELLULARLINE S P A: CELLULARLINE ACQUISISCE NICOTINA GROUP, START-UP ITALIANA, PROPRIETAR..
PU
Pił notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 116 M 135 M -
Risultato netto 2021 3,56 M 4,17 M -
Indebitamento netto 2021 40,1 M 46,9 M -
P/E ratio 2021 28,6x
Rendimento 2021 2,97%
Capitalizzazione 89,0 M 104 M -
VS / Fatturato 2021 1,12x
VS / Fatturato 2022 0,87x
N. di dipendenti 252
Flottante 71,9%
Grafico CELLULARLINE S.P.A.
Durata : Periodo :
Cellularline S.p.A.: grafico analisi tecnica Cellularline S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica CELLULARLINE S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleNeutrale
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 2
Ultimo prezzo di chiusura 4,40 €
Prezzo obiettivo medio 5,55 €
Differenza / Target Medio 26,1%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Christian Aleotti Co-Managing Director
Marco Cagnetta Co-Managing Director
Stefano Cerrato Chief Financial Officer & Investor Relation
Antonio Tazartes Chairman
Paola Camagni Independent Director
Settore e Concorrenza