Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Italian Wine Brands S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    IWB   IT0005075764

ITALIAN WINE BRANDS S.P.A.

(IWB)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 30/07 17:35:40
41.2 EUR   +0.24%
28/07AIM ITALIA: i titoli da seguire oggi
DJ
27/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: IWB – ENOITALIA acquisition
PU
27/07ITALIAN WINE BRANDS: perfeziona acquisizione Enoitalia
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Italian Wine Brands S p A : IWB – acquisizione di Enoitalia

17-06-2021 | 18:38

ITALIAN WINE BRANDS

COMUNICATO STAMPA

ITALIAN WINE BRANDS SOTTOSCRIVE GLI ACCORDI VINCOLANTI PER

L'ACQUISIZIONE DEL 100% DI ENOITALIA S.P.A.

IWB DIVENTA LEADER NAZIONALE PER FATTURATO TRA LE AZIENDE PRIVATE E CONFERMA IL SUO

RUOLO DI AGGREGATORE INDUSTRIALE DI SETTORE.

IL GRUPPO PIZZOLO, SOCIO DI MAGGIORANZA DI ENOITALIA, REINVESTE IN IWB ATTRAVERSO LA SOTTOSCRIZIONE DI n. 1.400.000 AZIONI ORDINARIE DI IWB DI NUOVA EMISSIONE, SOGGETTE A VINCOLO DI LOCK-UP DI 36 MESI

ENOITALIA È TRA I PRINCIPALI PRODUTTORI ITALIANI DI VINI SPUMANTI E FERMI.

REALIZZA L'80% DELLE VENDITE SUI MERCATI INTERNAZIONALI NEI CANALI OFF E ON-TRADE

ED È DOTATA DI CAPACITA' PRODUTTIVA ALL'AVANGUARDIA.

L'OPERAZIONE GARANTIRA' AL GRUPPO IWB UN AMPLIAMENTO DEL PORTAFOGLIO PRODOTTI, IN PARTICOLARE NEL CRESCENTE SETTORE DEI VINI SPUMANTI, UNA MAGGIORE DIVERSIFICAZIONE GEOGRAFICA DEL FATTURATO, UN ALLARGAMENTO DELLA CLIENTELA,

IL RAFFORZAMENTO DELLA CAPACITA' PRODUTTIVA CON IMPORTANTI SINERGIE DI COSTO.

L'OPERAZIONE SI CONFIGURA QUALE "OPERAZIONE SIGNIFICATIVA" AI SENSI DELL'ART. 12 DEL

REGOLAMENTO EMITTENTI AIM ITALIA.

CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI PER DELIBERARE L'AUMENTO DI CAPITALE

RISERVATO AL SERVIZIO DEL REINVESTIMENTO

Milano, 17 giugno 2021 - Italian Wine Brands S.p.A. ("IWB" o la "Società "), public company del segmento AIM di Borsa Italiana S.p.A., uno dei principali player attivi nella produzione, distribuzione e vendita di vini italiani di elevata qualità a marchio proprio sui mercati internazionali, annuncia la sottoscrizione in data odierna degli accordi per l'acquisizione del 100% del capitale di Enoitalia S.p.A. ("Enoitalia").

Fondata nel 1986 e tutt'ora interamente controllata dalla famiglia Pizzolo, Enoitalia è uno dei principali produttori vinicoli italiani con circa 111 milioni di bottiglie vendute nel 2020, una quota di export pari ad oltre l'80% del fatturato e una posizione rilevante nella produzione e distribuzione di Prosecco, vini spumanti, frizzanti e fermi, sia bianchi che rossi. Dopo anni di costante e solida crescita, nel corso del 2020, Enoitalia ha realizzato Ricavi delle vendite per complessivi Euro 200,8 milioni, con un Ebitda di Euro 17,1 milioni e un indebitamento finanziario netto di Euro 1,1 milioni (dati contabili della società al 31 dicembre 2020 redatti secondo principi OIC). La società ha sede a Calmasino (VR) e impianti produttivi all'avanguardia sia a Calmasino che a Montebello Vicentino (VI).

Gli accordi sottoscritti in data odierna prevedono che IWB acquisisca il 100% del capitale di Enoitalia sulla base di un Equity Value complessivo pari a Euro 150.500.000,00. Tale importo verrà corrisposto da IWB per cassa alla data del closing. La struttura dell'operazione prevede inoltre che la holding di famiglia, nonché socio di maggioranza di Enoitalia, Gruppo Pizzolo S.r.l. ("Gruppo Pizzolo") reinvesta nel Gruppo IWB mediante la sottoscrizione di n. 1.400.000 azioni ordinarie IWB di nuova emissione a un prezzo di Euro 32,50 (trentadue/50) cadauna, arrivando a detenere una partecipazione complessivamente pari al 15,91% del capitale sociale di IWB (il "Reinvestimento"). Le azioni IWB di nuova emissione sottoscritte da Gruppo Pizzolo saranno soggette a vincolo di intrasferibilità per un periodo di 36 mesi (lock-up).

L'operazione di acquisizione (di cui si forniscono informazioni dettagliate nel prosieguo del presente comunicato stampa) avverrà a una valutazione del capitale economico di Enoitalia a multipli inferiori a quelli attualmente espressi dalle azioni IWB, ed è stata valutata dal Consiglio di Amministrazione di IWB quale operazione con contenuti e potenzialità accrescitive del valore del titolo IWB.

Attraverso l'integrazione delle due società si creerà il primo gruppo vitivinicolo privato italiano per dimensione, con Ricavi aggregati pari a Euro 405,1 milioni e un EBITDA di Euro 42,7 milioni (dati contabili aggregati al 31 dicembre 2020). L'ingresso di Enoitalia nel perimetro di consolidamento di IWB garantirà inoltre:

  • il rafforzamento della presenza del gruppo IWB sui mercati internazionali, in particolar modo in UK, dove Enoitalia ha realizzato Euro 68,1 milioni di ricavi nel 2020 e nel mercato statunitense, dove Enoitalia ha realizzato Euro 16,9 milioni di ricavi nel 2020;
  • l'ulteriore diversificazione della base clienti, attraverso l'acquisizione di primari account internazionali operanti nella grande distribuzione organizzata;
  • il rafforzamento della capacità di vinificazione (in particolar modo di vini spumanti e frizzanti) e dell'imbottigliamento del gruppo, attraverso l'utilizzo dei siti produttivi di Calmasino e Montebello Vicentino;
  • la possibilità di ottenere importanti sinergie di ricavo e di costo.

L'ingresso della famiglia Pizzolo nell'azionariato di IWB con una quota consistente garantirà inoltre un pieno allineamento di interessi tra gli azionisti e il top management nonché la condivisione di un percorso di crescita del gruppo che veda messi a fattor comune le rispettive culture imprenditoriali, manageriali e creative, oltre al relativo know-how, per rafforzarne la competitività e accelerarne il percorso di sviluppo.

Gli accordi contrattuali tra le parti prevedono inoltre che, alla data del closing dell'operazione, il dottor Giorgio Pizzolo e la dottoressa Marta Pizzolo vengano nominati consiglieri di IWB e che il dottor Giorgio Pizzolo mantenga la carica di Presidente e Amministratore Delegato di Enoitalia.

Alessandro Mutinelli, Presidente e AD di IWB, dichiara: "Un portafoglio prodotti e brands più ampio, un allargamento della base clienti, una maggiore diversificazione territoriale delle vendite, l'entrata nel settore ho.re.ca, un raddoppio dei volumi con sinergie produttive e commerciali: in sintesi, più forza competitiva. Ringrazio la famiglia Pizzolo per la condivisione di questo ambizioso progetto e per la decisione di rimanere

parte attiva in IWB. Un ringraziamento anche a tutte le persone di IWB, che con tenacia e visione hanno fatto crescere il gruppo in questi anni. Oggi si apre un nuovo capitolo della nostra storia, abbiamo realizzato quanto promesso al momento della quotazione e cioè di diventare un polo aggregatore leader nel nostro settore. Da qui si riparte, con ancora maggior entusiasmo e determinazione, con una squadra ben rodata e con obiettivi di crescita chiari e condivisi".

Nella strutturazione dell'operazione hanno agito lo Studio Gatti Pavesi Bianchi Ludovici in qualità di advisor legale di IWB e lo Studio Gerosa Sollima e Associati in qualità di advisor legale di Enoitalia.

***

L'Operazione si configura come un'operazione significativa ai sensi dell'art. 12 del Regolamento Emittenti AIM Italia ("Regolamento Emittenti AIM"). Si riportano pertanto di seguito le informazioni richieste e contenute nella Scheda Quattro del Regolamento Emittenti AIM.

  1. Informazioni dettagliate sull'Operazione, incluso il nome di ciascuna altra parte rilevante coinvolta

In data 17 giugno 2021, il Consiglio di Amministrazione di IWB ha deliberato l'operazione di investimento (l'"Operazione") che contempla: (i) l'acquisizione dell'intero capitale sociale di Enoitalia da parte di IWB (l'"Acquisizione"); e (ii) il Reinvestimento da parte di Gruppo Pizzolo nel capitale sociale di IWB, attraverso la sottoscrizione e liberazione in denaro di un aumento di capitale a pagamento, in via inscindibile, riservato, ai sensi e per gli effetti dell'art. 2441, comma 5, del Codice Civile a favore di Gruppo Pizzolo (l'"Aumento di Capitale Riservato"). Tale Aumento di Capitale Riservato prevede l'emissione di n. 1.400.000 azioni ordinarie, prive di valore nominale, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione, ad un prezzo di sottoscrizione pari a Euro 32,50 per azione, da liberarsi in denaro da parte di Gruppo Pizzolo con l'utilizzo, anche mediante compensazione, di una porzione dei proventi derivanti dalla cessione della quota di partecipazione da esso detenuta nel capitale di Enoitalia. Le azioni di nuova emissione saranno ammesse alla negoziazione su AIM Italia, al pari delle azioni già in circolazione e nel rispetto delle applicabili disposizioni di legge e regolamento.

Il capitale sociale di Enoitalia è attualmente detenuto dai seguenti soggetti (congiuntamente, i "Venditori"):

  1. per il 13,17% dai Sig.ri Giorgio Pizzolo, Giuliano Pizzolo, Floriano Pizzolo e dagli eredi del sig. Augusto Pizzolo, ossia Rosalba Sinigaglia, Chiara Pizzolo e Laura Pizzolo (congiuntamente, i "Soci Storici"), ciascuno dei quali detiene una partecipazione pari al 3,29% nel capitale sociale di Enoitalia; e (ii) per l'86,83% da Gruppo Pizzolo, il cui capitale sociale è indirettamente detenuto (tramite veicoli societari di loro esclusiva proprietà), in misura paritetica, dai Soci Storici.

L'esecuzione del contratto di compravendita e, quindi, il perfezionamento dell'Acquisizione di Enoitalia da parte di IWB e del Reinvestimento è subordinato al fatto che, entro il termine ultimo del 15 settembre 2021 (c.d. Long Stop Date), si siano verificate (o siano state rinunciate) tutte le condizioni sospensive previste dal contratto di compravendita, tra le quali l'approvazione da parte dell'Assemblea straordinaria di IWB dell'Aumento di Capitale Riservato e il mancato verificarsi entro la data del closing di circostanze o eventi straordinari e imprevedibili (c.d. material adverse change).

  1. Descrizione dell'attività oggetto dell'Operazione, o del business svolto da, o che utilizza, tali attività

Enoitalia è una società attiva nel settore della produzione, dell'imbottigliamento e della commercializzazione di vino, oli ed affini che opera, anche per il tramite delle società dalla stessa controllate, in cinque continenti e oltre ottanta nazioni esportando l'80% dei propri prodotti.

Stati Uniti, Canada ed Europa sono i principali mercati di riferimento con una presenza sia nei canali on trade che off trade, mentre Asia, Australia, Russia e Medio Oriente sono mercati di interesse dove Enoitalia opera con una task force dedicata.

Enoitalia ha un modello di business e una dotazione di competenze estremamente complementare a quelli di IWB e, per questo, l'Operazione rappresenta una significativa opportunità di integrazione del gruppo facente capo a IWB con quello facente capo a Enoitalia al fine di creare rilevanti sinergie, sia a livello di posizionamento sul mercato che di offerta di prodotti.

  1. Profitti attribuibili a tali attività

Enoitalia ha realizzato Ricavi delle vendite per complessivi Euro 200,8 milioni, con un Ebitda di Euro 17,1 milioni e un indebitamento finanziario netto di Euro 1,1 milioni (dati contabili della società al 31 dicembre 2020 redatti secondo principi OIC).

  1. Corrispettivo totale e dettagli su come viene determinato

Il corrispettivo dell'Acquisizione, concordemente determinato dalle parti, è stato calcolato sul 100% del capitale sociale di Enoitalia sulla base di un Equity Value complessivo pari a Euro 150.500.000 (il "Corrispettivo"); una porzione del Corrispettivo - pari a Euro 8.000.000,00 - verrà depositata su un conto corrente vincolato aperto in nome dei Venditori e nell'interesse di IWB a garanzia degli obblighi di indennizzo assunti dai Venditori medesimi, ai sensi del contratto di compravendita, secondo la prassi di mercato per operazioni similari.

Con riferimento alla valutazione di Enoitalia, il Consiglio di Amministrazione di IWB si è avvalso del supporto di un advisor di primario standing, Equita Group S.p.A. ("Equita") che, in data 17 giugno 2021, ha rilasciato la propria fairness opinion disponibile sul sito internet di IWB (www.italianwinebrands.it, Sezione "Investor Relations") ai fini della conferma, anche nell'interesse degli azionisti, sia della congruità per IWB, da un punto di vista finanziario, del Corrispettivo per l'intero capitale sociale di Enoitalia, il quale include anche il prezzo di sottoscrizione delle azioni ordinarie IWB che verranno emesse nell'ambito dell'Aumento di Capitale Riservato, sia della convenienza finanziaria dell'Operazione complessivamente considerata. Il Consiglio di Amministrazione, con il supporto di Equita, ha impiegato metodologie in linea con la prassi nazionale e internazionale (quali, il metodo Discounted Cash Flow, il confronto con i trading multiples di peer quotati ed il confronto con i multipli di transazioni M&A private comparabili), applicando quelle ritenute più appropriate prendendo in considerazione le specifiche caratteristiche delle società e il tipo di operazione. A questo proposito, il Consiglio di Amministrazione di IWB ha ampiamente discusso e considerato la particolare valenza strategica dell'Operazione e, sul piano finanziario, ha ritenuto in ogni caso congruo il Corrispettivo sulla base delle risultanze delle metodologie di valutazione adottate e ritenute più appropriate secondo la prassi nazionale e internazionale.

Quanto alle azioni di nuova emissione, esse sono state valorizzate in base agli accordi raggiunti in data 17 giugno 2021 in misura pari a Euro 32,50 per azione. Tale prezzo unitario risulta superiore ai prezzi medi ufficiali di chiusura degli ultimi 6 mesi (pari a Euro 27,046), 3 mesi (pari a Euro 30,641) e 1 mese (pari a Euro 32,478) precedenti l'annuncio dell'Operazione ed è stato considerato congruo anche tenuto conto del più recente andamento del titolo IWB, nonché del valore di patrimonio netto per azione IWB (pari a Euro 14,196 e a Euro 12,060, con riguardo, rispettivamente, al patrimonio netto consolidato e civilistico della Società).

Il Corrispettivo verrà versato per cassa da IWB alla data del closing dell'Operazione, fermo restando che, alla data del closing, Gruppo Pizzolo si è impegnato a sottoscrivere l'Aumento di Capitale Riservato per un ammontare (comprensivo di sovrapprezzo) pari a Euro 45.500.000 milioni. Infatti, l'Aumento di Capitale Riservato è altresì finalizzato ad emettere le nuove azioni di IWB necessarie a pagare una porzione del Corrispettivo dell'Acquisizione pari all'ammontare dello stesso Aumento di Capitale Riservato.

La Società metterà a disposizione del pubblico la relazione illustrativa degli Amministratori di IWB sulla proposta di emissione di azioni con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'art. 2441, comma 5, del Codice Civile, nonché il parere del Collegio Sindacale sulla congruità del prezzo di emissione delle azioni ordinarie di IWB rivenienti dall'Aumento di Capitale Riservato, nei termini e secondo le modalità di cui all'art. 2441, comma 6, del Codice Civile.

  1. Effetto dell'Operazione sull'Emittente AIM Italia

Per la Società, l'Operazione comporta un notevole rafforzamento (i) dell'offerta di prodotti tra le categorie a più rapida crescita rientranti nel proprio core business e (ii) del posizionamento di mercato, con un miglioramento della propria redditività e la generazione di flussi di cassa, beneficiando di ulteriori economie di scala.

Inoltre, con l'integrazione tra IWB ed Enoitalia verranno messi a fattor comune le rispettive culture imprenditoriali, manageriali e creative, oltre al relativo know-how, per rafforzare la competitività dei due gruppi e accelerare il percorso di sviluppo di entrambe le aziende.

A seguito dell'Aumento di Capitale Riservato, Gruppo Pizzolo deterrà una partecipazione complessivamente pari al 15,91% del capitale sociale di IWB, diventando così il principale azionista della Società; gli altri azionisti di IWB subiranno una proporzionale riduzione della propria quota di partecipazione al capitale della Società.

  1. Ogni altra informazione necessaria per consentire agli investitori di valutare l'effetto dell'Operazione sull'Emittente AIM Italia

Ai sensi degli accordi relativi all'Operazione e, in particolare, del patto parasociale che verrà sottoscritto tra i Venditori e Provinco S.r.l. (socio di IWB, nonché veicolo societario riconducibile al Presidente e Amministratore Delegato della Società) alla data del closing, le azioni IWB di nuova emissione rivenienti dall'Aumento di Capitale Riservato saranno soggette a un vincolo di lock-up (soggetto a specifiche eccezioni per consentire il trasferimento delle suddette azioni in ottemperanza a obblighi di legge o regolamentari) con finalità di stabilizzazione del titolo, per il periodo di 36 mesi dalla data del closing dell'Operazione.

Analogamente, anche al fine di consentire l'effettiva realizzazione del progetto di integrazione dei due

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

IWB - Italian Wine Brands S.p.A. published this content on 17 June 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 17 June 2021 16:37:04 UTC.


ę Publicnow 2021
Tutte le notizie su ITALIAN WINE BRANDS S.P.A.
28/07AIM ITALIA: i titoli da seguire oggi
DJ
27/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: IWB – ENOITALIA acquisition
PU
27/07ITALIAN WINE BRANDS: perfeziona acquisizione Enoitalia
DJ
26/07CFO SIM: sponsor del Mid & Small 2021 Summer Event
DJ
26/07IWB: assemblea approva aumento di capitale di 45,5 mln
DJ
21/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: 2021 07 19 – IWB – Comunicazione Interna..
PU
02/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: Illustrative report of the Company's Board of Direct..
PU
02/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: Opinion of the Company's Board of Statutory Auditors
PU
02/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: Proxy form ex art 135 undecies D.Lgs. 58/1998
PU
02/07ITALIAN WINE BRANDS S P A: Proxy form ex art 135 novies D.Lgs. 58/1998
PU
Pi¨ notizie
Dati finanziari
Fatturato 2020 204 M 242 M -
Risultato netto 2020 12,8 M 15,2 M -
Indebitamento netto 2020 7,86 M 9,33 M -
P/E ratio 2020 23,9x
Rendimento 2020 1,60%
Capitalizzazione 303 M 360 M -
VS / Fatturato 2020 1,52x
VS / Fatturato 2021 1,01x
N. di dipendenti 205
Flottante 83,1%
Grafico ITALIAN WINE BRANDS S.P.A.
Durata : Periodo :
Italian Wine Brands S.p.A.: grafico analisi tecnica Italian Wine Brands S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica ITALIAN WINE BRANDS S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRialzistaRialzista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Comprare
Numero di analisti 4
Ultimo prezzo di chiusura 41,20 €
Prezzo obiettivo medio 51,95 €
Differenza / Target Medio 26,1%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Alessandro Mutinelli Chairman, Group Chief Executive Officer & MD
Massimo Morra Group Chief Financial Officer
Giuseppe Sibilla Chief Operating Officer
Antonella Lillo Independent Director
Carlo Giordano Independent Director