Accedi
Accedi
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
Registrati
Oppure accedi con
GoogleGoogle
Twitter Twitter
Facebook Facebook
Apple Apple     
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Datrix S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    DATA   IT0005468357

DATRIX S.P.A.

(DATA)
  Rapporto
Tempo differito Borsa Italiana  -  17:35:20 03/02/2023
2.390 EUR   +1.70%
01/02Datrix annuncia accordo per acquisto 100% di Aramis
AN
01/02Datrix: acquisisce Aramis, amplia offerta su intelligenza artificiale
DJ
2022CORRECT: Pliant affida a ByTek crescita digitale in Italia e Olanda
AN
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivatiFondi 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

MILAN MARKET CLOSE: TIM bullish; mercati vedono rallentamento hike Fed

01-12-2022 | 17:58

(Alliance News) - L'indice Mib ha chiuso in rialzo giovedì, posizionandosi sopra quota 24.600, alla sua terza seduta di la terza sessione consecutiva di rialzo e in linea con il trend seguito dalle altre piazze europee.

Il sentiment del mercato è stato rafforzato dai commenti del presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell, che ha segnalato aumenti dei tassi di interesse più contenuti, in aggiunta alla posizione di allentamento della Cina sulle misure per contenere il Covid.

Oltreoceano, l'indice dei prezzi della spesa per consumi personali negli USA è aumentato del 6,0% su base annua a ottobre, scendendo al di sotto del 6,3% di settembre. Quello di ottobre è il dato più basso dall'inizio dell'anno. I prezzi delle merci sono aumentati del 7,2% ei prezzi dei servizi del 5,4%.

Escludendo cibo ed energia, l'indice dei prezzi core PCE - indicatore preferito dalla Fed - è aumentato del 5,0% rispetto a un anno fa, rallentando dall'aumento del 5,2% di settembre.

Il FTSE Mib, quindi, continua rialzo con lo 0,3% a 24.685,67.

Il Mid-Cap è salito dell'1,1% a 40.451,23, lo Small-Cap ha guadagnato lo 0,5% a 28.165,70 e l'Italia Growth registra un calo dello 0,2% a 9.367,39.

In Europa, il FTSE 100 di Londra ha ceduto lo 0,2%, il CAC 40 di Parigi ha guadagnato lo 0,1%, mentre il DAX 40 di Francoforte ha chiuso in rialzo dello 0,5%.

Sul Mib, spinta sul titolo Telecom Italia, che ha chiuso avanti del 3,7%. Come scrive Francesco Bonazzi su Alliance News, "dopo aver perso oltre il 5,0% ieri, TIM rialza la testa in Borsa. Il mercato sta ponderando meglio le parole di ieri del sottosegretario Alessio Butti sull'OPA totalitaria, fermo restando che sul tappeto c'è ufficialmente anche l'ipotesi dell'opa parziale.

Ieri, sono state le parole di Butti, che nel governo ha la delega all'Innovazione, a innervosire Piazza Affari, anche perché arrivate a mercati aperti. Il politico di Fratelli d'Italia, ideatore del Piano Minerva in estate, aveva affermato che "parlare oggi di un'OPA totalitaria su TIM è pura fantasia" ma che "se quello fosse il caso, gli strumenti e le modalità saranno individuati a tempo debito dai soggetti in campo". Oggi, fonti vicine al governo fanno notare l'importanza di quell'"oggi" specificato da Butti, nel senso che questa era la risposta da dare allo stato delle cose, ma non si è trattata di una chiusura netta per il futuro o, comunque, in assoluto. Non solo, ma il sottosegretario avrebbe aggiunto che nel caso di opa totalitaria le modalità andrebbero individuate dai protagonisti, anche come forma di rispetto dei vari CDP, Macquarie, Vivendi e KKR.

Buona seduta anche per DiaSorin, che ha chiuso apprezzandosi del 3,8%, invertendo la rotta dopo quattro sedute ribassiste e attestandosi come migliore del segmento.

CNH Industrial sale del 2,5% dopo aver nominato Richard Miller nuoveo senior vicepresident dell'Internal Audit. Miller sostituisce Carlo De Bernardi, che è andato in pensione dopo 38 anni in CNH, ed entrerà a far parte del senior leadership team della società. Miller è in CNH da 22 anni. Inoltre, a partire dal 31 dicembre, terminerà tutte le attività di vendita di macchine per le costruzioni in Cina. Nel corso del 2021, le vendite di macchine per le costruzioni in Cina hanno totalizzato USD88 milioni; CNH Industrial non si aspetta di incorrere in costi significativi legati alla cessazione delle attività di vendita delle macchine per le costruzioni in Cina.

Nexi sale dello 0,6%. La paytech ed Euronext Group hanno annunciato giovedì di aver completato la cessione e l'acquisto della componente tecnologica che attualmente gestisce l'operatività di MTS, la principale piattaforma di trading fixed-income di Euronext, ed Euronext Securities Milan - già Monte Titoli.

UniCredit chiude in rosso del 3,6%, dopo il verde della vigilia seppure con lo 0,5%. La banca ha comunicato giovedì di aver acquistato 3,4 milioni di azioni ordinarie proprie tra il 28 e il 30 novembre. Le azioni sono state rilevate al prezzo medio unitario di EUR13,0705, per un controvalore complessivo di EUR44,6 milioni. Con questi acquisti, si chiude la seconda tranche del programma di buyback del 2021, nel corso della quale UniCredit ha acquistato un totale di 86,9 milioni di azioni, pari al 4,3% del proprio capitale sociale, per un controvalore complessivo pari a poco meno di EUR1 miliardo.

Tenaris ha ceduto invece il 2,3%, dopo avere chiuso le due precedenti sedute in segno positivo.

Sul Mid-Cap, WIIT e Reply chiudono su del 5,0% e del 5,4% rispettivamente.

La testa del listino è però per GVS, che avanza con il 6,1% invertendo il trend ribassista durato quattro sedute.

Prevalgono gli acquisti anche su Brunello Cucinelli, che ha chiuso avanti del 4,9% a EUR65,95. Sul titolo si segnala che UBS ha iniziato la copertura con fair value a EUR72,00.

Dopo la nomina del nuovo presidente, ora, il mercato attende sviluppi sui nomi che Exor indicherà per il consiglio d'amministrazione di Juventus FC. Nel frattempo, il numero uno di Exor, John Elkann, parlando agli investitori e agli analisti, ha spiegato che "non c'è bisogno di alcun aumento di capitale per Juventus". Il titolo ha terminato la seduta in verde dell'1,8%.

Sullo SmallCap, Ratti si posiziona nei quartieri alti del listino, mostrando un verde del 5,9% dopo il passo indietro con l'1,6% della vigilia.

Biesse è salito invece del 5,6%, dopo tre sedute concluse sul lato dei ribassisti.

Landi Renzo è salito invece del 4,9%. La società ha registrato un fatturato consolidato dei primi nove mesi pari a EUR216,4 milioni e in crescita del 33% rispetto a EUR162,6 milioni al 30 settembre 2021. A parità di perimetro, i ricavi consolidati risultano in crescita dell'11% rispetto allo stesso periodo del 2021. Il risultato netto è negativo per EUR9,9 milioni rispetto alla perdita di EUR1,1 milioni al 30 settembre 2021, che includeva EUR8,8 milioni di capital gain derivante dal consolidamento di SAFE&CEC, avvenuto a maggio del 2021.

Fra i ribassisti, minoranza del listino, Eems ha ceduto il 3,6%. La società ha reso noto che giovedì sono state emesse circa 1,42 milioni di nuove azioni ordinarie - aventi le medesime caratteristiche e i medesimi diritti delle azioni già in circolazione - in favore di Negma Group Investment LTD.

Tra le PMI, coda del listino per expert.ai che chiude sotto del 19% a EUR0,6280 e portando il passivo da inizio anno a oltre il 71%.

Rosso anche per Ki Group, che chiude in rosso di oltre il 15%, marcando la quarta sessione di fila in saldo passivo.

H-Farm porta invece a casa il 3,5% dopo il timido 0,1% di attivo della vigilia.

Datrix chiude invece avanti del 5,6%. ByTek, la società martech parte del gruppo Datrix Spa, ha comunicato mercoledì che, a novembre, è stato rinnovato e arricchito di feature di alto livello Relevanty AI, lo strumento dedicato ai SEO Manager e agli specialisti di Link Acquisition e Digital PR.

Fra le piazze americane, il Dow Jones sta cedendo lo 0,7%, l'S&P sta calando dello 0,2%, mentre il Nasdaq è in rosso frazionale.

Tra le valute, l'euro passa di mano a USD1,0503 contro USD1,0322 contro di mercoledì in chiusura azionaria europea. Sul lato del posizionamento dei mercati sulle mosse della Federal Reserve, nel FedWatch Tool della piattaforma CME Group - utilizzando i future anche in base all'effettivo tasso dei federal funds o EFFR - l'aumento del tasso principale per la riunione del 14 dicembre ha una probabilità prezzata al 77% sull'intervallo superiore compreso fra 425/450 bps. È invece al 23% la probabilità di un aumento nell'area 450/475 bps. Il target corrente è compreso fra 375 bps e 400 bps.

La sterlina scambia invece a USD1,2262 da USD1,1957 di ieri sera.

Tra le commodity, il Brent vale USD88,56 al barile da USD85,34 al barile di mercoledì sera. L'oro, invece, scambia a USD1.801,01 l'oncia da USD1.753,18 l'oncia di ieri in chiusura.

Nel calendario economico di venerdì il saldo delle bilancia commerciale e il conto corrente della Germania alle 0800 CET. Alle 1100 CET l'IPP dall'Eurozona.

Alle 1430 CET, dagli USA, le buste paga del settore non agricolo e alle 1600 CET il tasso di disoccupazione. Alle 1900 CET gli impianti di trivellazione di Baker Hughes.

Nel calendario societario non sono previsti particolari comunicazioni.

Di Maurizio Carta; mauriziocarta@alliancenews.com

Copyright 2022 Alliance News IS Italian Service Limited. Tutti i diritti riservati.

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
AUSTRALIAN DOLLAR / US DOLLAR (AUD/USD) 0.00%0.6917 Prezzo in differita.3.81%
BAKER HUGHES COMPANY 0.54%31.37 Prezzo in differita.6.30%
BRENT OIL -2.83%79.73 Prezzo in differita.-4.54%
BRUNELLO CUCINELLI S.P.A. 4.12%80.9 Prezzo in differita.17.08%
CAC 40 0.94%7233.94 Prezzo in tempo reale.11.74%
CANADIAN DOLLAR / US DOLLAR (CAD/USD) -0.09%0.7454 Prezzo in differita.1.68%
CME GROUP 0.00%0.03 Prezzo di chiusura.0.00%
CME GROUP INC. 0.32%176.55 Prezzo in differita.4.66%
CNH INDUSTRIAL N.V. -1.29%16.11 Prezzo in differita.0.31%
DATRIX S.P.A. 1.70%2.39 Prezzo in differita.-3.63%
DAX -0.21%15476.43 Prezzo in differita.11.15%
DIASORIN S.P.A. 1.34%121.35 Prezzo in differita.-6.94%
EEMS ITALIA SPA -0.48%0.0418 Prezzo in differita.-21.43%
EURO / US DOLLAR (EUR/USD) 0.00%1.0793 Prezzo in differita.1.89%
EXOR N.V. 0.03%75.36 Prezzo in tempo reale.10.34%
EXPERT.AI S.P.A. -1.16%0.599 Prezzo in differita.-2.92%
FERRARI N.V. -2.05%260.04 Prezzo in differita.21.39%
FTSE 100 1.04%7901.8 Prezzo in differita.6.04%
FTSE MIB INDEX -0.55%26950.74 Prezzo in differita.13.68%
GVS S.P.A. 2.66%5.215 Prezzo in differita.28.77%
H-FARM S.P.A. -0.88%0.226 Prezzo in differita.-1.74%
INDIAN RUPEE / US DOLLAR (INR/USD) 0.30%0.012168 Prezzo in differita.0.82%
KI GROUP S.P.A. 20.00%0.0012 Prezzo in differita.-86.05%
KKR & CO. INC. -1.48%57.15 Prezzo in differita.24.97%
LANDI RENZO S.P.A. -2.74%0.568 Prezzo in differita.3.27%
MACQUARIE GROUP LIMITED 0.03%190.43 Prezzo in differita.14.06%
MSCI ITALY (STRD) -1.51%295.643 Prezzo in tempo reale.15.23%
MSCI UNITED KINGDOM (STRD) -0.44%1141.18 Prezzo in tempo reale.6.67%
NASDAQ COMPOSITE -1.59%12006.95 Prezzo in tempo reale.14.72%
NEW ZEALAND DOLLAR / US DOLLAR (NZD/USD) -2.31%0.63245 Prezzo in differita.1.98%
NEXI S.P.A -2.78%8.46 Prezzo in differita.14.85%
RATTI S.P.A. 4.92%3.2 Prezzo in differita.4.92%
S&P UNITED KINGDOM (PDS) 1.08%1602.54 Prezzo in tempo reale.5.47%
SOPRA STERIA GROUP 0.99%163.2 Prezzo in tempo reale.15.58%
STOXX ITALY 20 (EUR) -0.57%1222.39 Prezzo in differita.14.93%
STOXX ITALY 45 (EUR) -0.50%121.83 Prezzo in differita.13.84%
STOXX ITALY TMI (EUR) -0.45%123.49 Prezzo in differita.14.27%
TELECOM ITALIA S.P.A. -1.22%0.2835 Prezzo in differita.31.07%
TENARIS S.A. -0.59%15.26 Prezzo in differita.-6.29%
UNICREDIT S.P.A. -0.66%18.018 Prezzo in differita.35.76%
VIVENDI SE -0.70%9.9 Prezzo in tempo reale.11.06%
WIIT S.P.A. -0.81%22.04 Prezzo in differita.22.44%
WTI 0.00%73.419 Prezzo in differita.-5.67%
Tutte le notizie su DATRIX S.P.A.
01/02Datrix annuncia accordo per acquisto 100% di Aramis
AN
01/02Datrix: acquisisce Aramis, amplia offerta su intelligenza artificiale
DJ
2022CORRECT: Pliant affida a ByTek crescita digitale in Italia e Olanda
AN
2022MILAN MARKET MIDDAY: Europee giù; Fed, sale chance dei 50 punti base
AN
2022Plafint affida a ByTek di Datrix crescita digitali in Italia e Olanda
AN
2022Datrix : Pliant affida a Bytek crescita performance digitali in Italia e Olanda
DJ
2022Datrix ha acquistato 7.000 azioni ordinarie proprie
AN
2022Datrix S P A: 7 dic 2022 - Informativa sull'acquisto azioni proprie
PU
2022Feeldesign Punta Sull'e-commerce Emp: +11,6% di fatturato e +8,4% di transazioni
PU
2022MILAN MARKET PRE-OPEN: Attesi cali in scia ai ribassi in Asia
AN
Altre news
Dati finanziari
Fatturato 2022 17,2 M 18,7 M -
Risultato netto 2022 -2,00 M -2,17 M -
Liqui. netta 2022 6,10 M 6,62 M -
P/E ratio 2022 -
Rendimento 2022 -
Capitalizzazione 39,5 M 42,9 M -
VS / Fatturato 2022 1,94x
VS / Fatturato 2023 1,33x
N. di dipendenti 134
Flottante 97,3%
Grafico DATRIX S.P.A.
Durata : Periodo :
Datrix S.p.A.: grafico analisi tecnica Datrix S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica DATRIX S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaNeutraleNeutrale
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 1
Ultimo prezzo di chiusura 2,39 €
Prezzo obiettivo medio 3,50 €
Differenza / Target Medio 46,4%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Fabrizio Milano d'Aragona Chairman & Chief Executive Officer
Giuseppe Veneziano Chief Financial Officer & Executive Director
Matteo Bregonzio Chief Technology Officer
Mauro Arte Chief Operating Officer & Executive Director
Alessandra Ida Gavirati Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
DATRIX S.P.A.-3.63%43
MICROSOFT CORPORATION7.73%1 923 107
SYNOPSYS INC.15.44%55 090
DASSAULT SYSTÈMES SE14.96%54 940
CADENCE DESIGN SYSTEMS, INC.17.79%50 982
ATLASSIAN CORPORATION31.57%43 260